CONDIVIDI
Daniel Ricciardo, Red Bull (© F1 Twitter)

Daniel Ricciardo è stato il migliore al termine della seconda mattinata di test 2 al Circuit de Catalunya. Il pilota Red Bull ha firmato l’1’18″047 valido per la prima posizione poco dopo metà sessione montando mescola hypersoft. Dietro di lui la Mercedes di Lewis Hamilton, leader delle prime due ore come gomme medie, ma incapace di battere l’australiano con il compound più soffice. Terzo con il tempo di 1’19″541 Sebastian Vettel, rimasto fedele alla soft.

Quarto Fernando Alonso, stacanovista finché una perdita d’olio non lo ha fermato e costretto al box dove i meccanici McLaren si sono rimboccati le maniche per sostituire il motore. Quinto posto per Carlos Sainz con la Renault, unico del gruppo a non aver tentato il giro veloce con pneumatici diversi dai medium, seguito da Romain Grosjean su Haas e Lance Stroll su Williams, in ripresa rispetto alle prime fasi del mattino e in constante confronto diretto con la Force India di Esteban Ocon.

Nona piazza per la Toro Rosso di Brendon Hartley, pure lui come Alo, bloccato in pista per noie tecniche. Soltanto decimo con un crono di 1’21″110 Charles Clecler su Alfa Romeo Sauber, comunque autore di 67 tornate.

Classifica Test 2 Barcellona F1, metà seconda giornata:

1 Ricciardo Red Bull 1m18.047s
2 Hamilton Mercedes 1m18.400s
3 Vettel Ferrari 1m19.541s
4 Alonso McLaren 1m19.856s
5 Sainz Renault 1m20.042s
6 Grosjean Haas 1m20.237s
7 Stroll Williams 1m20.349s
8 Ocon Force India 1m20.805s
9 Hartley Toro Rosso 1m20.834s
10 Leclerc Sauber 1m21.110s

Chiara Rainis