CONDIVIDI
Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (Getty Images)

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen erano presenti alle Finali Mondiali Ferrari presso il circuito di Mugello e sono stati accolti con tanto entusiasmo da parte di tifosi presenti per l’occasione. Entrambi i piloti hanno anche rilasciato alcune dichiarazioni inerenti al campionato di Formula1 2015, sostanzialmente positivo per il Cavallino Rampante considerando che il 2014 era stato disastroso e che all’interno della squadra c’è stata una grande rivoluzione.

 

Le dichiarazioni di Sebastian Vettel

Sebastian Vettel, al primo anno in rosso, è molto soddisfatto del lavoro svolto con il team e dei risultati ottenuti: “Nella seconda parte della stagione la monoposto è migliorata in maniera significativa – riporta Speedweek.com -. Abbiamo lasciato il Messico a mani vuote, ma nonostante ciò era chiaro che la prestazione della monoposto fosse buona e che possiamo ridurre il gap dalla Mercedes. Adesso abbiamo altre due gare per cercare di avvicinarci ancora a loro. Non si può dimenticare dove eravamo otto mesi fa. A inizio stagione avevamo 1,3-1,4 secondi di distacco dalla Mercedes. Siamo riusciti a ridurre questo margine, non è ancora sufficiente ma stiamo lavorando nella giusta direzione”.

Il tedesco nelle ultime settimane si è schierato dalla parte di Valentino Rossi dopo i fatti di Sepang con Marc Marquez. Queste le sue parole sull’epilogo del Mondiale MotoGP 2015 a Valencia: “Valentino alla fine ha fatto tutto quello che poteva, è partito bene, ma è arrivato solo quarto. Non è stato quindi un grande giorno per lui, ma ha fatto tutto il possibile”.

 

Parlano anche Kimi Raikkonen, Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene

Il compagno di squadra finlandese si è invece così espresso in conferenza stampa: “Non c’è più una politica interna in Ferrari, così si lavora meglio e l’ambiente è ottimale. Io e Sebastian lavoriamo in maniera armoniosa, andiamo d’accordo e il nostro rapporto non è cambiato nel corso dei mesi. Sono davvero felice. Adesso cerchiamo di fare del nostro meglio nelle due gare che rimangono in questo mondiale”.

Presente al Mugello anche il presidente Sergio Marchionne, il quale sulla stagione 2015 ha rilasciato commenti positivi, con l’auspicio di migliorare l’anno prossimo: “Il team principal Arrivabene e la squadra hanno fatto un ottimo lavoro. Certo, non abbiamo vinto titoli e ciò dispiace. Ma siamo convinti che con lo sviluppo della vettura nel 2016 potremo lottare per vincere. Eravamo partiti molto indietro, ma abbiamo raggiunto risultati eccezionali nel corso dell’anno. Adesso vogliamo fare buone prestazioni in Brasile e ad Abu Dhabi così da prendere slancio per il 2016. sono orgoglioso del team e credo che faremo un grande 2016”. E Maurizio Arrivabene si è espresso sulla falsariga del suo capo: “Abbiamo superato le aspettative, anche se comunque non bisogna accontentarsi. Serve lavorare con grande umiltà e determinazione sempre. I conti si fanno a fine stagione e questa non è ancora finita”.