CONDIVIDI
Sebastian Vettel (©Getty Images)

I due giorni di test Pirelli in Bahrain si sono conclusi fra alti e bassi in casa Ferrari. Diversi piccoli problemi di meccanica ed elettronica hanno rallentato il suo lavoro. Ma  con la Rossa in testa alla classifica meglio guardare al bicchiere mezzo pieno: 153 giri in totale e secondo miglior crono ad un soffio dalla Mercedes.

La Gina SF70H sta dimostrando di essere la monoposto che a Maranello desideravano da anni. Due vittorie in tre gare per Sebastian Vettel, si può guardare alla prossima puntando al tris. “La nuova macchina è sicuramente velocissima, ed i risultati ottenuti in questo avvio di stagione hanno avuto l’effetto di moltiplicare gli sforzi di quanti lavorano su questa vettura, per farla crescere ancora”, ha detto il tedesco a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Il leader del campionato ha lavorato fino a tarda sera per migliorare il feeling con la Rossa. Una forza di volontà e una passione per le corse che meritano traguardi importanti. In Italia i tifosi iniziano a sognare… “Tutto questo affetto non rappresenta un peso o una responsabilità per me, ma semmai un piacere – ha aggiunto Vettel -. Capisco i nostri tifosi, che in un momento come questo, di eccellenti risultati, stiano mostrando tutto il loro entusiasmo. E’ normale che sia così, avviene qualcosa di simile anche nel calcio. Se la squadra del cuore vince e si comporta bene, il pubblico è felice. Altrimenti, si arrabbia”.

Adesso mente e cuore sono rivolti alla prossima gara a Sochi in programma il 30 aprile. I due giorni di prove sono serviti anche a trovare il miglior bilanciamento per la SF70H, oltre che a trovare eventuali difetti. “La vittoria più bella fra Melbourne e quella di domenica scorsa? Direi sicuramente la prossima”, ha scherzato il quattro volte campione del mondo. In Russia le temperature basse non sembrano preoccupare la scuderia del Cavallino. “Non credo che ci saranno difficoltà in questo senso, anche in Cina faceva abbastanza freddo”. Hamilton e Mercedes sono stati avvisati!