CONDIVIDI
Gomme Pirelli F1 (©Getty Images)

Pirelli vuole introdurre una sesta mescola da asciutto per il Mondiale 2018 di Formula 1. Dopo le gomme Ultrasoft (banda viola), Supersoft (banda rossa), Soft (banda gialla), Medium (banda bianca) e Hard (banda arancione), il fornitore sta sperimentando una sesta mescola slick ancor più morbida dell’Ultrasoft, con cui si potrebbero abbassare i tempi sul giro su diversi circuiti.

Si parla anche di una scelta libera delle gomme, ma questa è solo un’ipotesi ancora lontana. Ma la sesta mescola ha già fatto i primi giri su pista all’indomani del GP del Messico. Sauber ha effettuato due giorni di test (con Charles Leclerc), Force India uno. Dopo la gara in Brasile sarà la svolta di McLaren. Dopo il finale di stagione a Abu Dhabi tutte le squadre testeranno insieme per due giorni con una monoposto per volta. Ad Abu Dhabi Pirelli fornirà per la prima volta tutti i pneumatici per la stagione 2018.

Introducendo una nuova mescola “iper-morbida” Pirelli spera di rendere ancor più varia la strategia di gara e più coinvolgente lo show, con l’obiettivo di avere Gran Premi da 1 a 3 pit-stop. Lo Strategy Group ha già dato il suo ok in una riunione precedente, alcuni team non sarebbero d’accordo. In precedenza avrebbe avuto bisogno dell’approvazione di tutte le squadre in una fase così tardiva della stagione. Una modifica del regolamento rispetto all’anno precedente rende questo possibile.

Resta tutta da discutere la selezione libera dei 10 dei 13 set per pilota, di cui tre sono prescritti da Pirelli. Pesa l’aspetto della sicurezza, anche se in linea di principio tutti i pneumatici sarebbero in grado di affrontare ogni tipo di tracciato. Ferrari si dice a favore della libera scelta, visto che negli ultimi anni ha realizzato vetture in grado di risparmiare le gomme. Ma lo Strategy Group sembra intenzionato a facilitare la selezione. A breve ne sapremo di più.