CONDIVIDI
Nico Rosberg
Nico Rosberg (© Getty Images)

 

Nico Rosberg è convinto che la Mercedes dovrà tenere d’occhio la Red Bull nel 2016, perché si sta rivelando un “team forte” e può “sempre tornare ad affermarsi”.

Come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, la Red Bull è scivolata al quarto posto nel Campionato Costruttori 2015, e per la prima volta dal 2008 non è riuscita a vincere neppure una gara.

Inoltre, il rapporto del team con la Renault si è ulteriormente raffreddato: in un primo momento si è tentato di porre fine all’accordo con il costruttore francese, per via dei problemi a livello di performance e di affidabilità, poi, riscontrata l’impossibilità di una partnership con una delle altre tre Case di produzione – Ferrari, Mercedes e Honda – , si è proceduto a un rinnovo del contratto. Risultato: la Red Bull continuerà a utilizzare la power unit Renault, ribattezzata TAG-Heuer RB12, con l’assistenza della Ilmor.

 

A volte ritornano

“Devi sempre fare i conti con la Red Bull”, ha affermato Nico Rosberg, come riporta Crash.net. “Si tratta di un team molto forte. Fino a un anno e mezzo fa, era assolutamente la squadra dominante, semplicemente imbattibile. Può sempre tornare a quei livelli, per cui dobbiamo tenerla d’occhio”.

Rosberg è inoltre convinto – proprio come il responsabile del Motorsport Mercedes, Toto Wolff – che la Ferrari possa compiere un altro passo avanti nel corso di quest’inverno, esattamente come ha fatto dodici mesi fa.

“La Ferrari è vista da noi sicuramente come una minaccia”, ha proseguito Rosberg. “Ha fatto grandi progressi e sarà molto forte la prossima stagione”.

I risultati parlano chiaro: “Ci hanno battuto a Sepang e sin da allora sono stati molto competitivi”, ricorda il pilota, riferendosi sempre al team di Maranello.

Ma non è il caso di drammatizzare. “Anche noi siamo migliorati in modo costante – conclude Rosberg – . E ne vado fiero. Il nostro team ha fatto passi da gigante”. E – aggiungiamo noi – presto sarà in grado di dimostrarlo.