CONDIVIDI
La Mercedes di Valtteri Bottas (©Getty Images)

Il motore Mercedes è diventato il punto di riferimento da quando la Formula 1 è entrata nell’era dei motori turbo ibridi nel 2014. La casa di Stoccarda ha rifilato quattro vittorie mondiali consecutive e adesso punta alla cinquina iridata.

Andy Cowell, responsabile del reparto motori della Mercedes, ha lasciato trapelare di essere al lavoro su un propulsore V6 nuovo di zecca. Anche se sono già alla quinta stagione con le Power Units nel 2018 c’è ancora molto da scoprire per migliorare le prestazioni: “Ogni volta che costruisci un motore o un aggiornamento, impari qualcosa”, ha dichiarato a Motorsport-Total.com.

Nel corso dell’ultima stagione ha trovato interessanti spunti per migliorare il motore: “Abbiamo altre idee per ridurre l’attrito in quasi tutte le aree del propulsore o le perdite nei sistemi elettrici”. In attesa dei primi test ci sono molte idee al vaglio: “Alcune possono essere molto piccole, in aree marginali, ma altre molto grandi e riguardare cose come miglioramenti alla combustione, la riduzione dell’attrito, nuovi materiali che possono aiutare in tema di affidabilità. A volte, poi, ci sono delle sorprese”.

I tecnici Mercedes sono certi che ci siano ancora margini di miglioramento con questo regolamento, anche se bisogna intendere dei guadagni di pochi millesimi di secondo. “Per questo è sempre importante fare esperimenti ed avere una struttura adeguata a farli. Servono un banco prove importante ed una buona metodologia di test per individuare i vantaggi veri e propri ed isolarli da quelli presunti”.

LA NUOVA MERCEDES CLASSE X