CONDIVIDI
Maurizio Arrivabene e eToto Wolff
Maurizio Arrivabene e Toto Wolff (©Getty Images)

Fino ad una settimana fa sembra essersi eretto un “muro di Berlino” tipico da guerra fredda tra le scuderie Ferrari e Mercedes, dopo la vicenda dell’ingegnere Benjamin Hoyle, inizialmente accusato di passare al team di Maranello per portare alcune informazioni importanti e riservate. La Casa di Stoccarda ha smentito categoricamente ogni coinvolgimento della Ferrari nella spy story, ma ha fatto sapere che proseguirà con l’azione legale contro Hoyle.

Tutto sembra essere tornato alla normalità dopo il botta e risposta tra Ferrari e Mercedes di qualche giorno fa. Del resto il presidente Sergio Marchionne aveva subito chiarito la vicenda: “Lui non è stato ancora assunto, c’è stato un avvocato inglese che ha cercato di fare una fuga di notizie, ma non c’è nessun caso, nessuna situazione. C’è il nulla”. A pochi giorni di stanza il team campione del mondo sembra confermare la buona fede degli avversai: “Non ci sono prove del coinvolgimento della scuderia di Maranello, né che abbia mai ricevuto le informazione che ci sono state sottratte. Le nostri indagini proseguono per recuperare tutte le informazioni”, si legge in una nota ufficiale della Mercedes pubblicata su Autosport.

Una precisazione importante che scagiona la scuderia italiana dichiaratasi dall’inizio estranea ai fatti. “Ci sono in corso delle indagini interne per quanto riguarda le informazioni riservate che sono state rimosse dal sig Hoyle, al fine di proteggere da potenziali danni, sia la Mercedes, sia qualsiasi società che potrebbe ricevere tali informazioni. La Mercedes continuerà con queste indagini fino a quando non potrà concludere che tutte le informazioni riservate sono state recuperate e si prevede che ciò sarà possibile tra due o quattro mesi”.

Per questo motivo “Mercedes continuerà a proteggere i propri interessi, tra cui portare avanti azioni legali nei confronti del sig Hoyle e continuare a proteggere contro il potenziale trasferimento inappropriato di informazioni riservate nel settore motorsport.”.