CONDIVIDI
incidente Fernando Alonso
Fernando Alonso incidente (Getty Images)

La McLaren tramite un comunicato ufficiale ha diffuso la notizia che l’incidente di Fernando Alonso fosse stato causato dall’eccessivo vento presente in quella zona della pista di Barcellona. La versione della scuderia di Woking non ha convinto nessuno ed è stata considerata solamente come la volontà da parte del team di nascondere la verità dei fatti.

Una verità che Fabrizio Barbazza, ex pilota, ha rivelato sul proprio profilo Facebook intitolando il suo post ‘La verità nascosta di Alonso’. Ecco cosa scrive: “La realtà è questa, ha preso una sberla da 600wt con conseguenze gravi, occhi difficoltà di messa punto visivo e chiusura momentanea delle vene passaggio sangue. Dire queste verità in F 1 non si può”.

Lo scenario che presenta Barbazza è alquanto scioccante e se arrivassero delle conferme, la McLaren non ci farebbe una bella figura. Fernando Alonso pian piano sta cercando di ricordare l’accaduto e non va escluso che tra un po’ di tempo possa fare una conferenza stampa per spiegare realmente come siano andate le cose.

La tesi sostenuta dalla McLaren è stata contestata già da un fotografo, che ha smentito la presenza di un forte vento nella zona di pista dove stava correndo il pilota di Oviedo. Ci sono poi le rivelazioni di alcuni meccanici del team, i quali hanno confidato di aver sentito lo spagnolo lamentarsi prima del botto.

Il mistero si infittisce, ma la verità è destinata a venire presto a galla. Intanto Fernando Alonso salterà il Gran Premio di Melbourne, appuntamento inaugurale del Mondiale 2015 di Formula1, ma i suoi tifosi e tutti gli appassionati di automobilismo sperano che possa rientrare presto a correre perché un protagonista come lui non può mancare nel campionato. Incrociamo dunque le dita e auguriamo all’ex leader della Ferrari di rimettersi presto in forma e di continuare la sua carriera per arrivare a vincere il suo terzo titolo mondiale.