CONDIVIDI
Maurizio Arrivabene (Getty Images)
Maurizio Arrivabene (Getty Images)

 

Il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene è furioso per sosta decisa dal finlandese Kimi Raikkonen oggi al GP di Silverstone, e per come ha gestito la gara in generale.

Non c’è dubbio infatti che la scelta di cambiare gomme prima degli altri non ha pagato, relegando il ferrarista a un tutt’altro che soddisfacente ottavo posto in classifica.

 

Una scelta sbagliata

“Sono soddisfatto del terzo posto di Vettel ma se non fosse piovuto non finiva così. Sebastian è stato grande a chiedere di entrare [per il pit stop] al momento giusto. Kimi invece ha anticipato troppo ed è finita così…”, ha dichiarato Maurizio Arrivabene, come riportano i colleghi di Sky. “In caso di pioggia il muretto conta, ma sono i piloti a dettare le mosse”, ha sottolineato ancora.

“Il podio è arrivato grazie alla strategia azzeccata e al pilota. Con la gara asciutta sarebbe stata andata diversamente – ha ribadito il team principal della Ferrari ai microfoni di RaiSport – . Dobbiamo guardare più a ciò che poteva succedere piuttosto che a ciò che è successo. Dobbiamo trovare delle soluzioni”.

Arrivabene ha poi escluso categoricamente che il rientro ai box di Raikkonen sia stato dettato da una strategia diversa: “Ha deciso lui di entrare, nessuna strategia differenziata. Gli avevamo consigliato di restare fuori. Ha fatto una scelta sbagliata”.

Quanto a Kimi Raikkonen, ha riconosciuto il proprio errore e se ne è assunta tutta la responsabilità: “Ho preso la decisione di entrare ai box perché era troppo bagnato – ha detto – , poi purtroppo ha smesso di piovere. Ho anticipato troppo”.

Sbagliando s’impara…