CONDIVIDI
Juan Manuel Fangio (Getty Images)

C’è stato un tempo lontano in cui la sabbia si mescolava al fango, in cui la Formula 1 scendeva in pista già ai primi di gennaio. Proprio il 13 gennaio di 61 anni fa, infatti, a Buenos Aires, in Argentina prese il via il campionato di Formula 1 del 1957. Un evento all’epoca per pochi eletti.

Quel mondiale si articolava su 8 gare, sarebbe stata l’ultima stagione in cui la F1 sarebbe stata orfana del titolo costruttori. Juan Manuel Fangio, il pilota più forte dell’epoca era appena passato dalla Ferrari Lancia all’Alfieri Maserati e si apprestava a giocarsi il suo 5° mondiale con gli assi dell’epoca.

L’ultimo titolo, poi l’addio

Manco a dirlo quel mondiale scattò proprio dalla sua amata argentina. In qualifica Juan Manuel Fangio fu sopraffatto da un altro grandissimo dell’automobilismo, Stirling Moss, che con la sua stessa vettura gli rifilò 1 secondo e 1 decimo.

In gara però la musica andò diversamente, quella era la Formula 1 ad eliminazione, dove al traguardo arrivavano sempre pochissime vetture, le altre, infatti, si perdevano per strada tra incidenti e guai di affidabilità.

Juan Manuel Fangio vinse davanti al proprio pubblico dopo 100 estenuanti giri. Sul podio con lui salirono il francese Jean Behra e il connazionale Carlos Menditeguy, entrambi su Maserati. Il marchio del tridente in particolare mise 4 delle proprie vetture nelle prime 4 posizioni.

Il pole-man Stirling Moss chiuse mestamente all’8° posto, a 7 giri di Juan Manuel Fangio. In quella stagione, dopo quella splendida vittoria, l’argentino portò a casa altri 3 successi e due secondi posto al Gran Premio di Pescara e al Gran Premio d’Italia riuscendo così a laurearsi per la 5a volta campione del mondo di Formula 1, un record rimasto quasi irraggiungibile sino all’avvento di Michael Schumacher.

Fu il canto del cigno per Juan Manuel Fangio, che alla fine della stagione successiva, dopo due quarti posto e un non qualificato decise di lasciare per sempre la F1 con uno score di: 24 vittorie, 35 podi, 29 pole, 23 giri veloci e 5 mondiali vinti in 51 GP disputati.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori