CONDIVIDI
Fernando Alonso
Fernando Alonso (getty images)

Alcuni giorni fa avevano suscitato scalpore le dichiarazioni di Ron Dennis, patron della McLaren, che aveva ipotizzato un anno sabbatico per Fernando Alonso, qualora la monoposto non fosse all’altezza della situazione nei primi test invernali del 2016. Ipotesi subito smentita dal pilota spagnolo che ha subito chiarito la situazione a quattr’occhi con il boss della scuderia britannica.

“Il discorso è stato chiarito già venerdì con Ron. Sabato scorso ha dichiarato l’esatto contrario, ma nessun mass media ha riportato le sue parole – ha raccontato l’ex ferrarista ad Autosport.com -. Ho detto il contrario venerdì, sabato, domenica e sono sicuro che nel mese di gennaio e febbraio per il mio futuro risponderò alla stessa maniera”.

Fernando Alonso ha ribadito che chiuderà la sua carriera in McLaren e rispetterà il suo contratto in scadenza fra due anni, poi resta da vedere: “In questo momento è troppo presto per per pensare al dopo. Vediamo cosa succede in un anno e mezzo e qual è la situazione, quali sono gli obiettivi che abbiamo raggiunto e che non abbiamo raggiunto e quali sono le motivazioni”.

Il suo compagno di squadra Jenson Button ha detto che l’esperienza del pilota spagnolo sarà importante per aiutare la McLaren ad andare avanti il ​​prossimo anno. “Lui è sotto contratto – ha ricordato il pilota britannico -. E’ un buon compagno di squadra e mi trovo bene con lui. Il feedback è buono, la squadra davvero ci ascolta per via della nostra esperienza e ci aiutano a sviluppare la vettura”. Per il 2016 quindi nessun cambiamento e sotto con il lavoro, tra un anno si tirerà il primo bilancio provvisorio e McLaren potrebbe forse decidere di affiancare un altro pilota a Fernando Alonso.