CONDIVIDI
Felipe Massa
Felipe Massa (getty images)

Dopo otto stagioni al volante della Ferrari, passando dal mondiale sfumato per un solo punto nel 2008 al brutto incidente nel 2009, Felipe Massa ha intrapreso la sua seconda stagione con il team britannico, raccogliendo 31 punti in quattro gare.

Al contrario di molte voci che circolano da tempo il pilota brasiliano ha dimostrato di aver superato lo shock subito all’Hungaroring nel 2009, quando una molla di 800 grammi si staccò dalla Brawn GP di Rubens Barrichello colpendolo alla testa mentre viaggiava a 200 km/h.

In molti hanno imputato a questo episodio il calo delle prestazioni con la Ferrari negli anni successivi, ma Felipe risponde a tono a quei giornalisti che hanno insinuato tale ipotesi: “Dopo il mio incidente, molti hanno scritto che aveva cambiato il mio stile di guida, ma non è vero – ha dichiarato in un’intervista a Espn -. Penso che sia molto più facile scrivere che pilotare un’auto… Ho avuto alcuni motivi, ma io non voglio mettere le ragioni sul tavolo, ho alcune ragioni per non essere stato così forte negli ultimi anni con la Ferrari. Il passato è passato, lavoriamo per il momento”.

Dal 2008 ad oggi Felipe Massa non ha più vinto un Gran Premio, ma da quando è salito a bordo della Williams il 34enne pilota sembra aver trovato nuovi stimoli e la gioia di correre: “Nel 2008 ho forse avuto la monoposto migliore, ma ora siamo la terza squadra del Mondiale. Mi sento veramente bene, sto guidando veramente bene e con la macchina nel modo migliore credo che posso migliorare ancora. E’ bello avere questa sensazione e ti dà più fiducia. Forse quando molti di voi hanno scritto che il mio incidente ha cambiato completamente la mia guida, forse non è stato corretto”.