CONDIVIDI
Daniel Ricciardo (Getty Images)
Daniel Ricciardo (Getty Images)

Daniel Ricciardo nel Mondiale 2014 di Formula1 è stato senza dubbio la sorpresa più grande dato che al primo anno in Red Bull ha battuto nettamente Sebastian Vetted ed è stato l’unico a vincere delle gare interrompendo il dominio Mercedes.  Sicuramente si aspettava un avvio di 2015 diverso. L’australiano ha faticato molto sia a Melbourne che, soprattutto, a Sepang dimostrando di essere ancora molto distante dai primi.

La situazione all’interno del team di Milton Keynes è tesa anche perché ci sono delle frizioni con Renault, rea di non aver creato una power unit all’altezza di poter competere con Mercedes e Ferrari.

 

Daniel Ricciardo ottimista per il futuro della Red Bull

L’ex driver della Toro Rosso ha così commentato il suo inizio di stagione: “Quest’anno non abbiamo ancora risolto il tutto come l’anno scorso, ma sapere quello che poi abbiamo raccolto l’anno scorso ci dà sicuramente fiducia – ha spiegato a Laureus.com – È una lunga stagione e Mercedes e Ferrari al momento sono davanti. Ma faremo quello che possiamo per ripetere l’anno scorso e tornare a vincere”.

Riconosce che le sue aspettative erano diverse dopo i grandi risultati ottenuti nel 2014, ma si pone comunque un obiettivo: “Iniziando la stagione ovviamente speravo di vincere qualche gara in più e lottare per il titolo. dopo due gran premi, devo essere un po’ più cauto, ma punto ancora a una vittoria quest’anno. probabilmente non arriverà in Cina, ma la stagione è lunga e sento che possiamo sicuramente centrarla. Continueremo a lavorare e spero che prima di Abu Dhabi ce la faremo”.

Uno degli argomenti che fa più discutere è sicuramente il fatto che Fernando Alonso abbia lasciato la Ferrari per vincere e ora la rossa sia competitiva mentre la McLaren ancora no. Daniel Ricciardo difende la scelta dello spagnolo: “Penso che il cambiamento, con la vittoria di Seb domenica, non sembri così buono. Ma ovviamente quando ha deciso lo sembrava. Ha passato cinque anni in Ferrari e penso che sentisse di aver fatto tutto quello che poteva per vincere un titolo che non è arrivato. Ma tra un po’ la McLaren lotterà per il podio”.

Infine il pilota della Red Bull ha commentato l’avvio molto positivo della Ferrari, capace di ottenere un podio e una vittoria nelle prime due gare del campionato: “Avevamo visto dai test e dalla prima gara che erano veloci ma la Mercedes sembrava ancora avere un vantaggio. Sarà una bella battaglia tra loro, ma cercheremo di colmare il gap e inserirci”.

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori