CONDIVIDI
Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 GP Cina | Sebastian Vettel conquista la pole position: “Oggi la macchina era fantastica”. Kimi Raikkonen beffato di 87 millesimi.

La Ferrari conquista la prima fila del GP di Shanghai su un circuito inatteso. Shanghai sulla carta doveva essere un terreno favorevole alle Mercedes, ma Lewis Hamilton ha perso decimi tra la curva 11 e la 12 nel cambio direzione, oltre a patire un po’ le temperature basse che non hanno aiutato il feeling con le gomme. Domani sarà un’altra giornata con almeno tre gradi in più, ma Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno dimostrato ancora una volta che la SF71H ha le carte in regola per mettere dietro le Frecce d’Argento.

Per vincere il Mondiale serve una macchina che vada bene in qualsiasi condizione e finora il team di Maranello non ha sbagliato nulla. Fino a pochi secondi dalla fine delle Qualifiche Kimi Raikkonen era il pole-man, ma il compagno di scuderia è stato impeccabile nelle ultime tre curve. “Non è il risultato che volevo ma è andata piuttosto bene fino all’ultimo settore. Non è successo nulla di particolare, ho perso solo un po’ di velocità, devo verificare cosa è successo, domani è un altro giorno e vedremo cosa accadrà”, ha dichiarato il finlandese. “L’obiettivo è la vittoria, dobbiamo fare una gara pulita, sfruttare al massimo le nostre opportunità e vedremo. Sicuramente dobbiamo fare in modo di non avere problemi. Devo essere veloce per tutto il tempo e vedere come si sviluppa la gara”.

Il giro perfetto di Vettel

Sebastian Vettel ha messo insieme tutti i pezzi del puzzle e all’ultimo tentativo del Q3 ha limato quei pochi decimi utili per la pole position, rubandoli nell’ultimo settore del tracciato cinese e superando Kimi di 87 millesimi. “Ho avuto sovrasterzo, sapevo che se avessi fatto un giro pulito mi avrebbe aiutato. Le gomme sono molto sensibili, sapevo che se facevo la parte conclusiva del giro in modo pulito sarei andato meglio. Sono riuscito a mettere insieme tutti i settori e sapevo che quel tempo era possibile. Non sapevo cosa sarebbe accaduto agli altri, anche se è stata bella l’attesa, sono stato l’ultimo a tagliare il traguardo e sono molto contento per il team. Oggi la macchina era fantastica“, ha sottolineato il quattro volte iridato.

Le temperature basse hanno aiutato la monoposto Ferrari che anche quest’anno ha cominciato la stagione con una migliore comprensione delle gomme Pirelli. “Il freddo non è così brutto per noi che stiamo in macchina, magari più per voi che continuate a mettervi e togliervi la giacca – ha scherzato il tedesco -. Però far funzionare la macchina, l’assetto e le gomme non è così semplice, c’era parecchio vento nelle qualifiche, poi è un po’ diminuito, poi abbiamo risentito delle folate nel Q3, quindi non è stato semplice trovare il feeling giusto. Però quando la macchina è veloce e funziona ne trai parecchia fiducia. Oggi fa freddo, è vero, non ci aspettavamo di essere così veloci rispetto alla Mercedes e alla Red Bull. Domani sarà una giornata di sole, l’asfalto sarà più caldo e vedremo come andranno le cose – ha concluso Sebastian Vettel -. Ma credo che saremo tutti molto vicini”.

Luigi Ciamburro

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori