CONDIVIDI
GP Monza 2017 (©Getty Images)

Il Mondiale di Formula 1 2018 sarà trasmesso in chiaro su Sky Sport HD F1 e la Rai potrebbe non trasmettere più i Gran Premi, neppure in differita. E’ questo lo scenario che si prevede per la prossima stagione del Circus anche se per le conferme ufficiali dovremo attendere ancora qualche giorno.

Il contratto di Sky con Liberty Media, erede della FOM, scade a fine anno, ma l’emittente satellitare non solo rinnoverà con il gestore americano, ma potrebbe a tutti gli effetti diventare la tv esclusiva della F.1, secondo il modello già sperimentato dal Motomondiale. In questo caso tutte le gare saranno trasmesse in diretta sulla pay tv, ma non è chiaro se sia tutto merito di Sky o sia stata la Rai a voler gettare la spugna.

Secondo alcune indiscrezioni l’azienda di viale Mazzini avrebbe chiesto di trasmettere in chiaro solo 4 gare: Montecarlo, Monza e le ultime due gare del campionato, quando la lotta per i ltitolo mondiale entra nel vivo. Ma Sky e Liberty Media non avrebbero accettato, di conseguenza queste gare potrebbero essere cedute in diretta a TV, che trasmetterebbe in differita tutte le altre.

Al momento neanche Liberty Media rilascia notizie ufficiali, ma l’impressione è che stia giò studiando una piattaforma digitale per trasmettere tutti i GP via web. Una scelta che ovviamente andrebbe poi a influenzare i rinnovi contrattuali con le emittenti che non avrebbero i diritti di immagine in esclusiva.

Questo il calendario del Mondiale di F1 2018

25 marzo – Australia – Melbourne;
8 aprile – Bahrain – Bahrain;
15 aprile – Cina – Shanghai;
29 aprile – Azerbaijan – Baku;
13 maggio – Spagna – Barcellona;
27 maggio – Monaco – Monte Carlo;
10 giugno – Canada – Montreal;
24 giugno – Francia – Paul Ricard;
1 luglio – Austria – Spielberg;
8 luglio – Gran Bretagna – Silverstone;
22 luglio – Germania – Hockenheim;
29 luglio – Ungheria – Budapest;
26 agosto – Belgio – Spa-Francorchamps;
2 settembre – Italia – Monza;
16 settembre – Singapore – Singapore;
30 settembre – Russia – Sochi;
7 ottobre – Giappone – Suzuka;
21 ottobre – Usa – Austin;
28 ottobre – Messico – Città del Messico;
11 novembre – Brasile – San Paolo;
25 novembre – Emirati Arabi Uniti – Abu Dh