CONDIVIDI

F1 2011 – In attesa del Gran Premio di Barcellona del 22 maggio prossimo, la McLaren si gode il secondo posto al sole dopo la vittoria sul circuito di Shanghai. Ma il pilota inglese, Lewis Hamilton, è ben conscio della superiorità delle Red Bull, specie del campione tedesco Sebastian Vettel che ha un gap in classifica piloti di 34 punti.

“Ma cosa possono fare tutti gli altri piloti? Webber, Jenson, Fernando, Massa sono dietro a Sebastian, per lui è troppo facile vincere. Al momento è molto, molto simile a quando Schumacher ha dominato il mondiale con cinque titoli di fila agli inizi del 2000. Ora è Sebastian a dominare in tutto, la pole position in tutte e quattro le gare di questa stagione, e ha vinto tre gare”, ha dichiarato Hamilton.

Ma di certo il driver McLaren non ha intenzione di gettare la spugna e promette battaglia già dal prossimo appuntamento in Spagna: “E’ una realtà che sono superiori, ma non temo le Red Bull, perché è anche possibile raggiungerle. Potremo vedere nella prossima gara, in cui avremo un aggiornamento importante, se la situazione rimarrà invariata. Il divario è infatti di una vittoria e se per esempio le Red Bull non dovessero disputare una buona gara a Barcellona e vinciamo noi, saremo di nuovo in lizza. E’ facile dire adesso che sia tutto negativo, ma non lo è affatto. Ci sono tante gare da fare, e non siamo un milione di miglia lontani da loro con il nostro ritmo di gara, è solo in qualificazione che soffriamo. Se potremo avere la vettura in pole position, allora saremo soddisfatti”.

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori