CONDIVIDI
Scott Speed, ex pilota F1 (©Getty Images)

Sullo schieramento del Circus degli ultimi trent’anni si sono succeduti personaggi di tutti i tipi, dai perfezionisti alla Senna e Schumacher, ai ragionieri alla Lauda e Prost, per finire agli anonimi come Vettel, ai bevitori come Raikkonen e ai violenti come Sutil o Jos Verstappen. E proprio nel gruppo degli irrequieti si può inserire Scott Speed, apparso come una meteora in Toro Rosso nel 2005 e scomparso nel 2017 con un bottino di 0 punti.

Vi chiederete allora perché parlare di lu. Ebbene, la risposta è semplicemente questa. Appena qualche giorno fa lo statunitense si è reso protagonista di un episodio che lo ha fatto rimbalzare da un sito dedicato al motorsport all’altro. Da sempre poco avvezzo all’autocontrollo il 35enne ne ha combinata una delle sue. Attivo in questi anni quasi esclusivamente nel mondo delle gare virtuali, si è presto costruito la reputazione dello scorretto culminata con la cacciata dalla serie iRacing.

A far traboccare il vaso, quanto accaduto lo scorso weekend quando nel corso di una sim race GT sul tracciato del Nurburgring, il californiano ha spinto fuori dal tracciato un avversario. Un atteggiamento recidivo che la commissione non ha perdonato, in quanto già più di una volta il pilota era stato segnalato per comportamenti impropri nei confronti degli altri partecipanti.

“Sono stato penalizzato con una sospensione e lo accetto”, ha dichiarato giustificando la sportellata come un occhio per occhio per averne ricevuta una ad inizio GP. “Per quanto mi riguarda ho soltanto agito di conseguenza, tuttavia capisco che trattandosi di me si creda diversamente visto che vengo accusato ingiustamente di mancare di rispetto alla categoria. Comunque ci tengo a scusarmi sinceramente”.

Lanciato sul mercato da Microsoft nel 2008 il simulatore di guida online iRacing ha raggiunto fama mondiale e ora può vantare giocatori di altissimo livello come la start della NASCAR Dale Earnhardt, Jr., frescodi ritiro dalle competizioni reali.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori