CONDIVIDI
Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo (©Getty Images)

Tornato in visita a Baku per alcune attività promozionali legate al GP dell’Azerbaijan 2018 Daniel Ricciardo non ha potuto esimersi dal rispondere ad alcune questioni a proposito del mondiale appena concluso ad Abu Dhabi, che proclamato vincitore, per la quarta volta in carriera, Lewis Hamilton. Come molti colleghi e addetti ai lavori, anche l’australiano della Red Bull ha riconosciuto la forza del britannico della Mercedes, adducendo al suo successo pure motivazioni caratteriali.

“E’stata la sua stagione e io lo rispetto al 100%”, ha dichiarato ai media presenti. “Ho potuto contare su un’ottima macchina, anche se lo stesso si potrebbe dire di Sebastian Vettel. A mio avviso la differenza è stata mentale. Ham è riuscito a mantenere una maggiore tranquillità e per tutto l’arco del campionato si è dimostrato composto e costante. E’ sempre stato veloce e ha sicuramente dato vita un mondiale di grande livello”, ha aggiunto senza riferirsi in maniera plateale alla famosa ruotata sul circuito a cavallo tra Occidente e Oriente, che ha avuto come conseguenza un’ammenda per il ferrarista.

La Red Bull sta arrivando

Passando ai fatti di casa propria il driver di Perth ha quindi ammesso di essere rimasto deluso dall’impossibilità di lottare alla pari con il Cavallino e le Frecce d’Argento, a causa di iniziali problemi di affidabilità, poi risolti dal Belgio in avanti. “Sfortunatamente la scuderia di Stoccarda si è rivelata intoccabile negli ultimi quattro anni e rappresenta tutt’ora il team da battere. Per quanto ci riguarda eravamo convinti di poterli insidiare maggiormente ed invece siamo stati in grado di batterli soltanto in qualche occasione, ma non in numero sufficiente per poterci aggiudicare il titolo”, ha proseguito nella sua considerazione. “alla fine io ho chiuso 5° nella classifica assoluta e Max Verstappen, 6°, dunque lontano rispetto alle attese”.

“Ciò che dobbiamo assicurarci per il 2018, è cominciare con il piede giusto, perché nel 2017 è quello che ci è mancato. Rispetto all’avvio abbiamo fatto enormi progressi ed è così che dobbiamo continuare”, ha infine concluso Ricciardo.

Chiara Rainis