CONDIVIDI
(©Nicola Dutto Facebook)
Dakar 2019| Un italiano paraplegico al via tra le moto
Mancano poche ore alla partenza della nuova edizione della Dakar. Tra i coraggiosi atleti al via della classica maratona di gennaio lungo il deserto del Perù ci sarà anche Nicola Dutto.
Il 49enne piemontese sarà il primo pilota paraplegico a partecipare all’estenuante manifestazione in sella ad una moto, ovvero la KTM 450 EXC-F #143 da lui personalmente modificata ed adattata alle sue esigenze.
Più volte campione italiano ed europeo tra il 2004 e il 2009, l’italiano ha vissuto un episodio devastante e che gli ha completamente cambiato la vita nel 2010 mentre stava disputando la Italian Baja. Nel corso della prima speciale che si stava disputando a  Pordenone il centauro è stato vittima di una brutta caduta che di fatto lo ha privato dell’uso delle gambe a causa dei danni permanenti alla colonna vertebrale.

Tornato in azione nel 2012 nella Baja Aragon conclusa al 24esimo posto, ha in seguito partecipato alla Baja 1000 in Messico nel 2013 e al Mondiale Baja dove ha chiuso come primo degli italiani.

Per Dutto l’iscrizione alla Dakar non è stata semplice avendo dovuto passare tutte le severe verifiche dell’ASO, che alla fine gli ha concesso l’ok per gli accorgimenti apportati sulla sua KTM: un roll-bar di protezione per le gambe, uno schienale su misura e i comandi al manubrio.

Sono sereno perché la mia partecipazione non è qualcosa d’improvvisato“, ha assicurato il rider “Sei anni fa sono tornato a correre in moto da paraplegico partecipando a tutte le gare che avevo già affrontato da normodotato in giro per il mondo. Poi due anni fa questo sogno ha iniziato a prendere forma. So che sarà dura, ma almeno si sta avverando”.

Reduce da dodici mesi di duro allenamento nel centro Planet Fitness di Mondovì e di due esperienze al Merzouga Rally e al Rally del Marocco, Dutto potrà contare sull’aiuto di tre “angeli” spagnoli (Juan Villarubia, Pablo Toral e Victor Rivera) che lo seguiranno nelle dieci tappe in programma e lo aiuteranno in caso di caduta.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori