CONDIVIDI
Daniel Carreras Oliveras (©Dakar Official)

Gli organizzatori della Dakar hanno deciso di cancellare la tappa di lunedì, ossia quella che avrebbe dovuto condurre la carovana da Tupiza a Salta attraverso un percorso di 755 Km. Il motivo? Le pessime condizioni meteo. Lo storico direttore di gara Etienne Lavigne, aveva già espresso nei giorni scorsi alcune perplessità a proposito della fattibilità della speciale a causa delle forti piogge che avevano interessato la zona.

Dubbi sull’agibilità del percorso diventati realtà quando nella mattina di domenica il bivacco nel Sud Chicas è stato invaso dall’acqua e l’assistenza è stata piazzata lungo la strada per assistere i concorrenti nel pomeriggio dopo la seconda parte della prova Marathon.

Il commento del direttore sportivo

“Ci siamo dovuti spostare dall’area e adesso siamo in un tratto molto sensibile che nelle ultime ore è stato colpito duramente dai temporali”, ha dichiarato Marc Coma, per anni protagonista diretto di uno dei raid più duri e pericolosi in assoluto. “Il bivacco si trova già in condizioni pessime e non vorremmo correre rischi. Ci teniamo a far proseguire l’intero corteo lungo la strada per poi continuare la gara in condizioni normali”.

“Sapevamo sin dal principio che questa parte della Bolivia era piuttosto piovosa”, ha proseguito nella spiegazione lo spagnolo. “La tappa 9 era già a rischio, però non volevamo alterare la dinamica di un appuntamento fantastico per la Dakar. Alla fine abbiamo preferito adottare un approccio cauto visto che lo stage 10 è al massimo livello”.

In verità l’affermazione del catalano, cinque volte vincitore della gara, contrastano con quanto diffuso nel comunicato ufficiale alcuni giorni fa nel quale escludeva categoricamente alcun tipo di precipitazioni nei giorni a seguire.

Dopo la cancellazione dei 118 km per le moto e i quad della tappa 6, l’edizione numero 40 della gara tra dune e sabbia dovrà fare a meno di altri 242 Km.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori