CONDIVIDI
Michael Schumacher (Getty Images)

F1 | La manager rompe il silenzio su Michael Schumacher

Da quel maledetto 29 dicembre 2013 sulle condizioni di Michael Schumacher è scesa una coltre di nebbia, che nemmeno i fari più potenti sono in grado di penetrare. Negli anni tante voci si sono rincorse sulle sue effettive condizioni di salute, ma nessuna è mai stata confermata. La famiglia, infatti, ha scelto la strada della privacy per il più grande campione che la F1 ad oggi abbia mai conosciuto.

Riuscire ad avere notizie su Michael Schumacher è praticamente impossibile e la sua manager, Sabine Kehm, che gestisce la comunicazione di tutta la famiglia Schumacher difficilmente si lascia scappare anche solo una frase sul fuoriclasse tedesco.

L’amore dei tifosi fa piacere

Ai microfoni di “Associated Press”, ha clamorosamente rotto il silenzio dopo 5 anni Sabine Kehm: “Ciò che posso dirvi è che la famiglia sta apprezzando davvero tanto l’empatia dimostrata dai fan. Le persone vedono e capiscono che la sua situazione di salute non deve essere condivisa agli occhi del pubblico. Il suo recupero è un processo continuo e non è possibile cambiare quanto successo”.

Michael Schumacher quindi procede il suo lungo percorso di cure, che si spera lo porterà un giorno ad una condizione di salute accettabile. Intanto il prossimo 16 giugno, all’aeroporto di Colonia verranno esposte auto e diversi cimeli appartenuti al campione teutonico. Sabine Kehm in merito a ciò ha affermato: “Questo evento servirà per restituire ai fan e allo stesso tempo celebrare Michael, il pilota da corsa”.

Il figlio Mick, invece, prosegue il suo percorso di crescita per arrivare in F1. Ferrari e Mercedes sono alla finestra e guardano interessate questo talento, che potrebbe un giorno, chissà, ricalcare le orme così imponenti di papà, il grande Michael Schumacher.

Antonio Russo