CONDIVIDI
Carmen Jorda (Getty Images)

Quando si parla di Carmen Jorda la polemica è sempre dietro l’angolo e anche in questo caso il suo nome ha infiammato gli animi. Il motivo? La sua nomina a membro della Commissione delle Donne della FIA. Organo che d’ora in avanti si occuperà di aiutare il gentil sesso nell’inserimento nel motorsport.

“E’ un piacere essere entrata a far parte di questa organizzazione e di avere l’opportunità di rappresentare le ragazze”, ha dichiarato all’annuncio di questo venerdì la spagnola, ufficialmente collaudatrice, in realtà accalappia sponsor per la Lotus, ora Renault, e sostenitrice di una F1 per sole donne.

Le voci contro

Come detto la figura dell’alicantina ha da sempre generato discordia ed infatti mentre lei giubilava davanti all’inattesa promozione, le altre colleghe si infervoravano sulla scia delle parole di Michele Mouton, vice-campione del mondo 1982 del WRC (mondiale rally), che in tempi non sospetti aveva tacciato l’avvenente Carmen di non avere le carte in regola per fregiarsi  del titolo di pilota della massima serie.

Prima a far esplodere la propria rabbia via social network la britannica Pippa Mann, al top in tre occasioni in America. “Stimata Federazione”, il messaggio diffuso su Twitter. “Se la notizia che sto sentendo è vera, avete appena nominato come rappresentante delle ragazze una pilota priva di risultati degni di nota e che non crede che si possa competere alla pari nell’automobilsmo. Sono davvero delusa. Cordialmente, una qualificata della 500 Miglia di Indianpolis e vincitrice in IndyLights”.

Seconda, e pensiamo non sarà l’ultima, Tatiana Calderon, oggi attiva in F2 e tester Sauber. “Un modello è una persona il cui comportamento, esempio, o successo, può essere emulato da altri, specialmente dai giovani. Non penso ci sia da aggiungere altro”, il cinguettio amaro che non può non essere condiviso da chiunque abbia calcato in questi anni il paddock e toccato con mano.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori