CONDIVIDI
Valtteri Bottas e Lewis Hamilton (Getty Images)

Valtteri Bottas ha disputato un’ottima stagione al suo esordio in Mercedes. Ha portato a casa ben 3 vittorie e soprattutto ha rubato nell’arco della stagione punti preziosi a Sebastian Vettel. Il finlandese ha avuto solo una flessione nella seconda parte dell’annata, ma nel finale si è ripreso nuovamente portando a casa un buon successo nell’ultimo GP dell’anno.

Come riportato da “Motorsport.com”, Valtteri Bottas ha così raccontato il suo approdo in Mercedes: “Rosberg in questi giorni, un anno fa, annunciò il suo ritiro. A quel punto chiamai Toto per fargli sapere quanto volessi far parte del team. Quest’anno Lewis ha fatto la differenza soprattutto in qualifica e grazie a ciò ha potuto cominciare le gare spesso dalla prima posizione. Il mio prossimo obiettivo è di migliorare in alcune condizioni”.

Bottas è cresciuto molto

Il finlandese ha poi proseguito: “Ho imparato molto dalle ultime gare della stagione. Ci vuole costanza e se riuscirò a migliorarmi non vedo altri ostacoli per battermi alla pari con Hamilton. Sono cresciuto molto, ho vinto delle gare e ho conosciuto persone nuove. Ho visto il mondo da una prospettiva diversa”.

Valtteri Bottas ha poi parlato della sua crescita: “Sono cambiato come uomo e come pilota. Questa è la stagione in cui ho imparato di più. Io e Lewis corriamo alla pari. Non sono preoccupato, se la monoposto sarà competitiva e io avrò la giusta velocità allora potrò lottare anche io per il titolo”.

La cosa non piacerà di certo a Lewis Hamilton che potrebbe ritrovarsi nel 2018 un nuovo Nico Rosberg sulla propria strada, proprio come accaduto nel 2016. Valtteri Bottas da par suo come ogni pilota è ambizioso e non si accontenterà di arrivare sempre secondo alle spalle del britannico.

Antonio Russo