CONDIVIDI
Luca Baldisserri (Getty Images)

Luca Baldisserri è stato per anni uno dei volti della Ferrari vincente dell’Era Schumacher. La sua carriera ha inizio nel 1989 quando comincia a lavorare al software del cambio automatico della Rossa. Nel 1999 l’ingegnere bolognese divenne ingegnere di pista di Eddie Irvine e con quest’ultimo sfiorò il titolo mondiale piloti.

Per Luca Baldisserri parte la svolta, l’anno successivo Michael Schumacher lo vuole al suo fianco e insieme costruiscono successi su successi. Negli ultimi anni l’ingegnere bolognese si è occupato prima della Ferrari Driver Academy e poi della crescita di un talento come Lance Stroll.

Suzuka 2000 il momento più emozionante

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Luca Baldisserri ha così dichiarato in merito a Schumacher: “Michael ha preso la squadra in mano e l’ha portata alla vittoria. Nessuno era bravo quanto lui nel tenere insieme un team. Il momento più emozionante è sicuramente Suzuka 2000, erano 21 anni che a Maranello non arrivava il titolo”.

L’ingegnere bolognese ha poi proseguito: “Vedere Mick al volante è molto toccante, qualche volta alla radio per errore l’ho chiamato Michael. Come suo padre vuole sempre essere coinvolto in situazioni tecniche. Non ho mai chiesto a Mick di suo padre, ho sempre resistito alla tentazione. Parliamo di Michael solo quando lui mi chiede come si sarebbe comportato in determinate situazioni”.

Insomma a sentire Luca Baldisserri il silenzio intorno alla situazione Schumacher è più che totale, tanto che persino le persone più vicine a lui non hanno notizie sul suo stato di salute.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori