CONDIVIDI
Johann Zarco (Gett Images)

Uno dei grandi protagonisti della stagione 2017 è stato sicuramente Johann Zarco. Il pilota francese non ha sofferto il salto in MotoGP e al primo colpo ha messo insieme 3 podi. Il rider del Team Tech3, inoltre, è riuscito spesso a mettersi davanti alle Yamaha ufficiali, tutto ciò gli ha permesso di candidarsi seriamente per un futuro su una moto ufficiale.

Come riportato da “Speedweek”, Johann Zarco ha così commentato il suo 2017: “Ho usato i dati di Rossi e Vinales, questo confronto però riguarda di più la mia squadra. Io, infatti, ho cercato di non guardarli per concentrarmi su me stesso. Il mio obiettivo principale era quello di guadagnare feeling con la moto. Non voglio confronti, questo a volte crea solo confusione”.

Un futuro pieno di podi per il francese

Il francese ha chiarito di essersi confrontato con i due piloti ufficiali Yamaha solo nei primi mesi di MotoGP per conoscere la categoria dopodiché ha cominciato a camminare con le proprie gambe.

Johann Zarco ha poi proseguito: “Ho cominciato bene la stagione e le prestazioni in Qatar mi hanno dato maggiore autostima. Per diventare campione del mondo bisogna ottenere il massimo ogni gara e cercare di salire tante volte sul podio. Non ho lottato per il mondiale, ma ho cominciato il 2017 come se lo stessi facendo, per questo ho chiuso davanti a Lorenzo e sono stato il migliore dei team satelliti”.

Sul futuro, invece, il francese sa già cosa vuole: “Podi, molti podi. Ciò vorrebbe dire poter chiudere tra i primi 5 in classifica o magari tra i primi 3 addirittura”. Insomma il rider del Team Tech3 sembra convinto di poter stupire ancora una volta tutti.

Antonio Russo