CONDIVIDI

Yamaha Master Camp 2018

Yamaha VR46 Master Camp: Valentino Rossi accoglie 4 giovani asiatici al Ranch di Tavullia.

Quattro giovani talentuosi piloti Yamaha sono arrivati ​​a Cattolica, in Italia, per prendere parte alla sesta edizione del Master Camp Yamaha VR46 organizzato dal nove volte campione del mondo Valentino Rossi, Yamaha Motor Co Ltd, la VR46 Riders Academy e vari esperti di corse.

La quinta edizione, tenutasi a luglio di quest’anno, ha visto i corridori del Sud, del Nord America e dell’Asia partecipare al programma di cinque giorni. Per il prossimo evento, Yamaha Motor Co., Ltd. e la VR46 Riders Academy sono entusiasti di accogliere quattro piloti asiatici che mostrano un grande talento. Il malese Muhammad Aiman ​​Bin Tahiruddin (16 anni) e Nazirul Izzat Bin Muhammad Bahauddin (18 anni), l’indonesiano Muhammad Faerozi Toreqottullah (15 anni) e il giapponese Shota Yokoyama (16) che hanno completato la tradizionale cerimonia di check-up e visite mediche.

Dopo il caloroso benvenuto oggi inizia l’allenamento. Sulla base delle precedenti cinque edizioni, il programma è stato strutturato in modo tale che permetterà ai piloti di acquisire competenze preziose in varie discipline di corsa, con l’aiuto di allenatori specializzati, compresi i piloti VR46 Academy e il campione Marco Belli. Gli esperti di corse monitoreranno i progressi dei tirocinanti Master Camp e li aiuteranno a sviluppare ulteriormente la loro guida, a migliorare le loro prestazioni quando continueranno la loro sfida nel Campionato Asia Road Racing e in varie serie di corse locali.

“È fantastico poter accogliere un altro fantastico gruppo di piloti di talento nel Master Camp Yamaha VR46 – ha detto Alessio Salucci -. Il programma di formazione ha fatto molta strada da quando abbiamo iniziato nel 2016 e tenteremo di rendere questa sesta edizione la migliore. Tutti i nuovi ragazzi sono asiatici e sappiamo dalle serie precedenti che dovremmo essere in grado di fornire loro alcune abilità di allenamento che non sono spesso utilizzate nei loro paesi d’origine, ma potrebbero fare la differenza per le loro carriere. È sempre emozionante aiutare i giovani a migliorare il loro livello di guida. Vediamo molti talenti dall’Asia sfuggire a tutte le classi del campionato MotoGP, e speriamo che, con il nostro aiuto questa settimana, gli studenti saranno equipaggiati per sapere come realizzare i loro sogni”.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.