CONDIVIDI
Wayne Gardner (Getty Images)

Wayne Gardner ha scritto la storia del motociclismo. In carriera ha vinto 18 gare, per 51 volte è salito sul podio, è stato autore di 19 pole, ma soprattutto ha vinto un titolo mondiale in 500 nel 1987. Di lui si ricordano soprattutto per le sfide fratricide con Doohan. I due in pista se le davano di santa ragione offrendo spettacolo puro agli spettatori che assiepavano in massa gli spalti.

Mick Doohan proprio dopo il ritiro nel 1992 di Wayne Gardner ha messo insieme i suoi 5 leggendari titoli mondiali. Entrambi australiani, hanno rappresentato un vero orgoglio per la terra dei canguri in quegli anni. Oggi Wayne Gardner segue da vicino le gesta del figlio, Remy Gardner, che ha passato l’ultima stagione in Moto2 nel Team Tech3.

Gardner organizzò il test di Doohan

Come riportato da “Speedweek”, Wayne Gardner ha parlato del suo rapporto con Doohan paragonandolo a quello tra Lorenzo e Rossi: “Si probabilmente è simile a quello tra Vale e Jorge. Quando due piloti molto veloci si ritrovano nella stessa squadra l’umore è sempre teso perché rincorrono lo stesso obiettivo. Tra di noi era tutto ok”.

L’australiano ha poi proseguito: “C’è sempre stato grande rispetto, certamente c’era qualche tensione, ma molte volte erano anche alimentate dai media. Tutto ciò lo odiavo, ogni cosa veniva usata per accendere il fuoco tra di noi. Mick è arrivato in questo sport come mio fan. Anzi sono stato io a contattarlo per la prima volta per fargli fare il test con Honda

In passato Wayne Gardner in più di un’occasione ha parlato molto bene di Valentino Rossi tessendone le lodi. L’australiano con l’amico/nemico Doohan ha corso vincendo anche la 8 Ore di Suzuka nel 1991.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori