CONDIVIDI
Maverick Vinales (foto Twitter)

Maverick Vinales rimarrà in Yamaha anche nel 2019 e 2020. Lo spagnolo ha annunciato il rinnovo negli scorsi minuti durante la presentazione del team Movistar MotoGP.

L’ex rider della Suzuki è successivamente intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ha esordito commentando proprio il prolungamento contrattuale con la casa di Iwata: “Molto contento, so che se siamo al 100% possiamo vincere gare e titolo. Yamaha ha fiducia in me, mi trovo bene e non c’era bisogno di attendere. Dal primo momento mi sono sentito parte del progetto. Loro mi ritengono forte, sanno che do sempre il 100%. Per me è importane e motivante che Yamaha abbia deciso così”.

MotoGP, Rossi ancora in Yamaha? Vinales favorevole

Vinales ha parlato anche di come lavorare in questo 2018: “Magari dobbiamo andare più con calma, senza correre troppo. L’anno scorso siamo stati forti in alcune gare e in altre non abbiamo fatto bene. Serve essere sempre allo stesso livello. Honda e Ducati non preoccupano, fino a metà stagione eravamo lì. Dobbiamo migliorare gara per gara, dalla prima all’ultima”.

Lo spagnolo rivela che sarebbe contento se pure Valentino Rossi rimanesse in Yamaha: “Sarei contento se Rossi rimanesse. Dà tanto al team e ho un buon rapporto con lui. E’ la cosa migliore per il team, è sempre lì e mi aiuta a dare di più”.

Dal 28 gennaio scattano i primi test MotoGP in Malesia e secondo Maverick è il posto ideale per provare la M1: “Sepang pista giusta per capire se siamo migliorati. Vedremo se l’elettronica sarà migliorata, lì servirà il passo più importanti. La pista lì va bene per i primi test, visto anche che non c’è il massimo grip e a volte piove”.

Infine si parla di pneumatici, che più volte hanno dato problemi nel 2017: “Secondo me la Michelin sta usando sempre la stessa gomma delle ultime gare, ha stabilizzato la situazione. Speriamo di continuare così”.

 

Matteo Bellan