CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi in questo momento è concentrato sul weekend del Gran Premio del Giappone, appuntamento che in gara lo vedrà partire solamente 12° dopo le deludenti Qualifiche MotoGP oggi a Motegi. Il pilota Yamaha cercherà di dare il massimo per fare una buona corsa, che si preannuncia comunque complicata.

La M1 sul tracciato giapponese sta avendo qualche difficoltà rispetto a Honda e Ducati. Il 38enne pesarese in Q2 ha sbagliato nell’azzardare l’utilizzo della gomma slick e ciò ha in parte compromesso il suo risultato. Peggio ha fatto Maverick Vinales, che parte addirittura 14° e che rischia di dire addio alle ambizioni iridate. Il team Movistar fatica ed è meno competitivo di quello clienti Tech3, che ha Johann Zarco addirittura in pole position con la moto del 2016.

MotoGP, Valentino Rossi rinnova con la Yamaha?

E se la concentrazione in questo weekend è soprattutto sulla gara di Motegi, dalla Spagna giunge l’indiscrezione secondo la quale sarebbero già in corso le trattative tra Valentino Rossi e la Yamaha per rinnovare il contratto in scadenza a giugno 2018. Le negoziazioni riguardano un possibile prolungamento biennale, dunque fino al 2020, quando il pilota avrà 41 anni. E’ il quotidiano AS a rivelarlo.

Sarebbe sorprendente, ma fino a un certo punto, se effettivamente il ‘Dottore’ continuasse a correre ancora in MotoGP. Tutti conoscono la sua passione per il motociclismo e dunque è difficile rimanere stupiti fino in fondo di fronte a certe sue azioni, come il rientro molto anticipato ad Aragon dopo la frattura di tibia e perone. La sua permanenza nel Motomondiale sarebbe certamente importante per uno sport che ha avuto in ‘Vale’ uno dei suoi massimi esponenti in questi vent’anni.

Tuttavia, nonostante l’indiscrezione dei colleghi di AS, riteniamo che una decisione vera e propria sul proseguimento della carriera da pilota verrà presa da Valentino Rossi solamente dopo un po’ di gare del campionato 2018. Se vedrà che effettivamente può essere competitivo e si diverte ancora, allora potrà veramente pensare di firmare con Yamaha un nuovo contratto. Lin Jarvis, managing director del team giapponese, ha già fatto trapelare che una decisione potrebbe essere presa attorno al periodo in cui si corre al Mugello, dunque fine maggio-inizio giugno 2018. Vedremo cosa succederà, adesso è ancora presto per le previsioni.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)