CONDIVIDI
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi approda a Valencia per rendere onore a una stagione difficile. Quarto posto finale da difendere dagli attacchi di Dani Pedrosa, poi mente e cuore saranno rivolti alla prossima stagione e ai test del 14-15 novembre al Ricardo Tormo.

“Una situazione difficile, ci sono state alcune belle gare ma anche tanti week-end difficili. Abbiamo faticato parecchio e al momento non capiamo molto bene il modo di sistemare i nostri problemi. Ma nelle ultime due gare sull’asciutto ero piuttosto forte e mi sono sentito bene – ha chiarito Valentino Rossi -. Solitamente Valencia è sempre una pista difficile, molto insidiosa, ma le previsioni dicono che sarà bello per il week-end ed è importante perchè sul bagnato soffriamo tanto. Quindi dobbiamo aspettare e cercare di capire la strada giusta da seguire”.

Sulla sfida Dovizioso-Marquez difficile fare un pronostico a favore della Ducati considerando il gap di 21 punti: “La situazione è piuttosto chiara, non si possono fare troppi calcoli. La differenza è piuttosto grande. Dovi può solo vincere, Marc può invece controllare. Ma bisogna sempre vedere e aspettare domenica cosa accadrà”. Ai microfoni di Sky Sport ritorna in maniera vaga sui fatti del 2015 e sulla sfida finale di quest’anno: “Quello che è successo nel 2015 non è mai successo e speriamo che non accada più”.

Infine una battuta sul futuro in MotoGP… “Credo che dopo alcune gare dell’anno prossimo deciderò, devo vedere la mia velocità, se sarò competitivo. Poi parlerò con la Yamaha e decideremo se proseguire o meno”, ha concluso Valentino Rossi.