CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “Per vincere il mondiale ci vogliono le vittorie”

Nonostante la pole a Valentino Rossi non è riuscita l’impresa di fare il colpaccio al Mugello. Nonostante ciò il Dottore è comunque stato bravo a portare a casa un’ottima 3a posizione. Il podio in casa propria è sempre un qualcosa di speciale, che il 46 ha difeso a denti stretti negli istanti finali di gara dagli affondi di Andrea Iannone.

Come riportato da “Speedweek”, a fine gara Valentino Rossi ha così commentato: “Ho spiegato agli ingegneri in Yamaha le cose che mi infastidiscono della moto. Ora bisogna lavorare, ma non è detto che nuove componenti porteranno dei benefici. Spero che presto saremo ancora più competitivi. Oggi è stata una gara strategica. Il mio pneumatico anteriore era hard e non ho potuto guidare al limite”.

Iannone avversario duro

Il Dottore ha poi continuato: “Quando Rins mi ha superato mi sono preoccupato. Petrucci mi ha fatto venire il mal di testa perché nel 2017 era molto forte qui, ma alla fine il mio grande avversario è stato Iannone. Ho rischiato tanto per tenerlo lontano dal podio, lui non si arrende mai, ma alla fine è stato sufficiente e ho raggiunto il mio obiettivo”.

Valentino Rossi ha poi accarezzato il sogno mondiale: “Se voglio vincere il titolo dobbiamo diventare più veloci. Sono solo 23 punti dietro Marquez, ma se vogliamo vincere il mondiale dobbiamo trionfare in delle gare. Lo sappiamo bene quindi in Yamaha stiamo lavorando tanto per trovare dei miglioramenti”.

Infine il 46 ha così concluso: “Il secondo posto in classifica è positivo, ma nel 2018 non sono mai andato oltre il 3° posto. Voglio lottare per la vittoria o almeno per finire secondo. Abbiamo migliorato il bilanciamento della M1, specialmente nel giro secco. Spero di poter vincere delle gare nella seconda parte di stagione”.

Antonio Russo