CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

Dopo la grande delusione del Campionato mondiale della MotoGP, con il decimo titolo a portata di mano per gran parte della stagione 2015 e solo all’ultimo sfuggitogli tra mille polemiche e veleni, Valentino Rossi si è preso una prima, piccola rivincita con il trionfo al rally di Monza al volante di una Ford Fiesta M-Sport.

Ma chi conosce bene il Dottore sa che la rabbia e il rancore per l’esito dlela sfida con Jorge Lorenzo e Marc Marquez non sono – né possono essere – cancellati: la stagione 2016 si preannuncia dunque rovente e ancor più combattuta di quella che ci siamo appena lasciati alle spalle. A confermarlo è Carlo Fiorani, manager Honda attualmente in Superbike, dopo quattro anni di lavoro al fianco del Pesarese in Motogp.

 

Il dente avvelenato

Fiorani conosce benissimo Valentino Rossi, e c’è da prenderlo sul serio quando di lui dice: “Ha il dente avvelenato e, sapendo come è fatto, sicuramente vorrà vendicarsi. È astuto quanto implacabile – spiega ai colleghi di Libero Quotidiano – . Quando ce l’ha con qualcuno è capace di sorridergli per farlo tranquillizzare, ma un secondo dopo lo prende per il collo e lo strangola”.

La previsione per la stagione ventura è presto fatta. “Nel 2016 ne vedremo delle belle – assicura il manager – . Perché Rossi non dimentica, né perdona”. Il riferimento, va da sé, è al presunto “patto” stretto tra il team mate della Yamaha e il rivale della Honda per ostacolare la sua corsa al 10° titolo iridato.

A proposito del rapporto tra il Campione di Tavullia e il Fenomeno di Cervera, Fiorani mostra di non avere dubbi: “Tra lui e Marquez ormai c’è una frattura insanabile – afferma – . Amici o semplici avversari non lo saranno più”. Parafrasando quel tale, the show will go on