CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi è il simbolo della MotoGP, con i suoi 9 mondiali è uno dei piloti più vincenti di sempre e rappresenta un punto di riferimento per tantissimi giovani. Il tempo però scorre per tutti, anche per lui e i suoi 38 anni lo avvicinano sempre di più al ritiro. Proprio per questo i media e il mondo del motociclismo è alla disperata ricerca di un suo erede.

Eppure non sembra affatto facile. Valentino Rossi, infatti, ha sempre abbinato il talento ad una verve e un carisma, che lo hanno reso celebre al mondo intero. Tali qualità riassunte in un singolo pilota sono davvero rare da trovare. Il Dottore però da qualche anno ha preso l’ardua decisione di aiutare il motociclismo italiano a trovare suoi possibili eredi. Ha fondato così lo SKY Racing VR46 Team e ha messo in piedi l’Academy VR46, che sinora già tanti piloti talentuosi ha tirato fuori.

Coppola il migliore del Master Camp

Tra le tante iniziative per i giovani anche lo Yamaha VR46 Master Camp, giunto alla sua 4a edizione. I partecipanti di questa annata sono: Enzo De La Vega (GRT Yamaha WorldSSP300 Team), Robert Schotman (GRT Yamaha WorldSSP300 Team), Kimi Patova (Kallio Racing), Mykyta Kalinin (Team MOTOXRACING), Alfonso Coppola (SK Racing) e Renzo Ferreira (Kallio Racing).

Tali piloti corrono nel Campionato Mondiale Supersport 300, che questo weekend farà tappa a Misano. Tra questi baldi giovani il migliore per ora è Alfonso Coppola, 2° nella classifica generale con 22 punti.

Come riportato da “Paddock-Gp.com”, Valentino Rossi ha così dichiarato: “Il 4° Master Camp sta per cominciare e siamo lieti di dare il benvenuto ai nuovi driver a Tavullia. Osservare questi giovani piloti raccogliere informazioni e ottenere buoni risultati è davvero un grande piacere e un premio per Yamaha e VR46. Il VR46 Rider Academy cresce con i piloti internazionali e vederli partecipare al Master Camp è qualcosa di eccezionale”.

Antonio Russo