CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi non è sorpreso da Zarco

Valentino Rossi arriva da un’annata zoppicante, in cui non è riuscito a sopperire alle mancanze di una moto lontana parente di quella del 2016. Il Dottore, infatti, dopo un buon inizio dove aveva conquistato addirittura la testa della classifica generale si è ritrovato ad essere risucchiato dalla crisi tecnica Yamaha.

Nella prima qualifica stagionale Valentino Rossi non è riuscito a brillare come voleva. Il Dottore, infatti, è riuscito a staccare solo l’8° tempo. Nonostante ciò il 46 abbastanza fiducioso, visto il buon ritmo dimostrato in questi due giorni.

Ancora problemi di elettronica

Come riportato da “Speedweek”, Valentino Rossi a margine delle qualifiche ha così dichiarato: “Con l’esperienza che ho sento che la moto funziona bene, ma ci sono ancora settori come l’elettronica in cui dobbiamo migliorare. Quando acceleriamo abbiamo degli svantaggi. L’intero pacchetto ha alcune vulnerabilità. Vedremo domani cosa possiamo fare. Abbiamo tanto lavoro da fare”.

Il Dottore ha poi proseguito: “La pole di Zarco non mi sorprende, è veloce, ha concluso il 2017 molto forte e ha cominciato il 2018 allo stesso livello. Lui è molto forte, spero che domani potremo batterlo. Si è divertito molto nonostante la sabbia e il vento. Aggiungerei però che anche i tempi di Petrucci e Marquez sono impressionanti”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso parlando dello scivolone rimediato in FP3: “Non sto così male, ho perso la ruota anteriore, ma fortunatamente la caduta non è stata così dolorosa. Ho un buon passo, anche con la gomma usurato, quindi sono fiducioso per domani”.

Antonio Russo