CONDIVIDI
Valentino Rossi
photo Twitter

MotoGP Austin, Valentino Rossi: “Io e Vinales moto diverse. Honda preoccupante”.

Valentino Rossi lascia Austin con l’amaro in bocca. Il quarto posto limita un po’ i danni derivati da un tracciato poco favorevole, ma il secondo posto di Vinales suona un po’ come un campanello d’allarme nel box VR46. Dopo tre gare la vetta inizia a diventare già distante con 17 punti di gap, -11 dal compagno di squadra. A Jerez servirà uno scossone per tornare a mettere i piedi sul podio e cercare di agguantare la prima vittoria stagionale che consenta di rincorrere il sogno del decimo titolo mondiale.

Vinales, Suzuki e Honda nel mirino di Valentino

Valentino registra passi avanti nel feeling con la Yamaha M1, ma in base alla natura del tracciato accusa troppi alti e bassi destabilizzanti. “Quello che possiamo dire è che l’anno scorso fuori dall’Europa ho fatto tre podi, ma quando siamo arrivati ​​in Europa ho sofferto molto, ma quest’anno speriamo di andare forte lì, quest’anno mi diverto di più con la moto”. In Texas non ha potuto osare di più per mancanza di grip al posteriore e con la gomma dura non sarebbe andata meglio. E’ bastato un innalzamento delle temperature per mettere in crisi la moto del Dottore, ma non è successo a Vinales che ha conquistato un appagante secondo posto. “Devo guardare perché abbiamo avuto moto un po’ diverse, è stato più veloce e ha avuto qualche decimo in più”.

La Suzuki sembra in netta progressione con Rins sul podio in Argentina e Iannone sul podio texano. Mai il Dottore è riuscito a insidiare la terza piazza del connazionale: “Due gare, due podi, la Suzuki è migliorata molto rispetto allo scorso anno, hanno migliorato il motore, l’elettronica e hanno due piloti che stanno andando forte… questo ci darà spesso dei problemi perché sono velici e lavorano bene”. Resta ancora distante la Honda dal radar della Yamaha: “È preoccupante, stanno andando molto forte, è una moto che è sempre buona, competitiva in tutte le condizioni, quindi sarà dura, ma dobbiamo pensare a quello che sta succedendo qui”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori