CONDIVIDI
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ha stupito ancora una volta tutti, issandosi, a suon di podi, al primo posto nella classifica generale del mondiale piloti di MotoGP. Dopo i tanti problemi della pre-season, infatti, il Dottore è riuscito a mettere insieme un 3° posto e due 2° posto, risultati davvero notevoli, che complice le cadute in Argentina di Marquez e in Texas di Vinales hanno portato l’italiano al vertice del mondiale. Rossi, grazie a questo splendido risultato si è tolto anche lo sfizio, a 38 anni suonati, di diventare il più vecchio leader della classifica iridata dal 1949 ad oggi.

Valentino Rossi è stato intervistato da Radio Deejay ed ha dichiarato: “Sono davvero molto contento di essere primo in classifica, è una cosa bella perché nei test avevo sempre fatto fatica. Invece, alla fine, sinora ho fatto tre gare bellissime in cui sono arrivati tre podi. Marquez e Vinales hanno sbagliato una volta a testa e quindi mi sono ritrovato io davanti. Bisogna cercare di andare più forte possibile senza mai cadere, questo è l’obiettivo”.

Rossi contento che si parta per le gare storiche

Valentino Rossi è principalmente sorpreso di quanto gli sta accadendo: “Questo è un risultato che non mi aspettavo, ho sempre faticato durante i test con la nuova moto, quindi ero all’inseguimento. Se ci mettiamo che Marquez e Vinales volavano durante tutte le prove si può dire che questo è stato proprio un risultato a sorpresa. Sono passate solo 3 gare però sono sempre stato lì, posso essere competitivo”.

Infine Valentino Rossi ha anche analizzato questo nuovo record raggiunto: “Essere il pilota più anziano in testa al mondiale dal ’49 è una notizia che mi fa felice da una parte e meno dall’altra. Vuol dire che sono vecchio, avrei preferito essere il più giovane, però va bene uguale. Ora arriva il periodo più bello della stagione con tutti i tracciati storici, si va in Europa dove c’è tutta un’altra cultura, tutta un’altra atmosfera”.

Antonio Russo