CONDIVIDI
Valentino Rossi (©Getty Images)

Grande spavento per Valentino Rossi nella giornata di ieri. Il Dottore, infatti, è stato ricoverato all’Ospedale Infermi di Rimini in seguito ad un brutto incidente mentre si allenava col motocross. Il 46 è stato tenuto sotto osservazione per tutta la notte poiché accusava forti dolori al petto e all’addome. I medici hanno riscontrato traumi toracici ed addominali, ma fortunatamente di lieve entità.

Nel pomeriggio sono stati effettuati tutti gli esami di routine ed hanno dato tutti esito negativo. Le analisi hanno evidenziato lesioni al fegato e ad un rene, ma nulla di particolarmente grave. Già verso le 18 a Valentino Rossi è stato accordato dai medici il permesso per tornare a casa e per continuare da lì il processo di riabilitazione.

Presenza al Mugello non scontata

Come riportato da “Repubblica.it”, il primario dell’ospedale, il dottor Giannicola Lucidi, amico di vecchia data di Valentino Rossi, che già anni fa curò il 46 in seguito ad un brutto incidente al Mugello ha così dichiarato in merito alle condizioni del suo illustre paziente: “Ci ha fatto prendere un bello spavento, speriamo si rimetta in fretta. Non possiamo dire quando riprenderà le gare”.

La paura per l’imminente Gran Premio del Mugello è tanta e in questo caso il Lucidi ci tiene a fare una precisazione: “Non ho detto che è a rischio, ma va controllato e monitorato nei prossimi giorni. Ieri era molto provato e sofferente, tanto addolorato. Dalle indagini abbiamo potuto escludere lesioni gravissime. Non va sottovalutato nulla del suo quadro clinico”.

Poi si parla anche del fatto che Valentino Rossi è stato dimesso dopo appena 24 ore, a questo il primario risponde: “Questo è stato un segnale che Valentino ha voluto fortemente dare, è una persona sopra le righe. Non è pronto per tornare in pista, ma il fatto che sia così migliorato in questa nottata è molto positivo. Per il Mugello non posso esprimermi, da tifoso lo spero, da medico bisogna monitorare la situazione”. Insomma a quanto pare la presenza del Dottore al prossimo GP non sembra così scontata.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori