CONDIVIDI
Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

MotoGP | Valentino contraddice Vinales: “Zarco non va forte per il motore”

A Termas de Rio Hondo è bastata qualche goccia di pioggia per mettere in difficoltà le Yamaha, da sempre in difficoltà quando si tratta di girare in situazioni miste di “semi-asciutto” o “semi-bagnato”. Terza fila per Maverick Vinales, quarta per Valentino Rossi, con la moto satellite di Johann Zarco che va a conquistare la prima fila e rifila l’ennesimo “colpo basso” ai piloti ufficiali.

Questione di stile di guida o di motore? Ancora una volta i punti di vista di Rossi e Vinales vanno in direzioni opposte, così come lo sviluppo della YZR-M1 2018. Per lo spagnolo le prestazioni ottimali di Zarco sono merito del motore, testato durante le prove invernali ma poi soppiantato da una nuova specifica. Alla sua richiesta di avere quello stesso propulsore Yamaha avrebbe risposto picche. Ma secondo il Dottore i meriti del pilota Tech3 non sarebbero da addebitarsi al motore.

Le gomme sono troppo morbide e dopo due giri ho avuto un sacco di crisi, soprattutto con la parte anteriore ma anche quella posteriore. Non riesco a guidare al limite. Nel mio ultimo giro ho provato a fare tutto molto dolce, molto bene, ma non era abbastanza… Penso che nelle gare in cui le gomme sono troppo morbide, Zarco è molto bravo perché forse per il suo fisico, ma anche per il suo stile di guida, stressa poco le gomme. Non credo sia per via del motore, ma non lo so, ma soffriamo di più, proveremo a fare dei cambiamenti. Soprattutto dobbiamo aspettare che sia completamente asciutto o bagnato”.