CONDIVIDI
Circuito Ricardo Tormo di Valencia (photo Facebook)

Manca meno di una settimana al gran finale di Valencia dove si decreterà il nome del nuovo campione di MotoGP. Il 12 novembre saranno in 110.000 sugli spalti e i biglietti sono andati tutti esauriti. C’è fermento per ammirare da vicino la sfida tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso, un confronto dall’esito quasi scontato visto il gap di 21 punti in classifica. Sorte diversa per le categorie inferiori, con l’affermazione iridata di Franco Morbidelli a Sepang in Moto2 e Joan Mir a Phillip island in Moto3.

Sarà un tripudio spagnolo, una grande festa in onore del campione in carica che si riconferma per la quarta volta in cinque anni. Il 63% dei visitatori saranno di origine iberica, il 37% arriverà dall’estero, Italia compresa. Il circuito Ricardo Tormo è famoso per aver assegnato il titolo iridato già in altre occasioni: nel 2015, quando Jorge Lorenzo si aggiudicò il mondiale a scapito di Valentino Rossi, durante l’anno del cosiddetto “biscotto”. Due anni prima fu El Cabroncito ad aggiudicarsi il titolo con un terzo posto che bastò ad avere la meglio su Lorenzo. Invece nel 2006 la caduta di Valentino Rossi, 13esimo al traguardo, regalò il titolò a Nicky Hayden.

Il GP di Valencia quest’anno si attrezzerà di un nuovo strumento per facilitare lo spettacolo ai tifosi. Una app con cui è possibile “seguire tutte le novità della manifestazione, ascoltare la ritrasmissione degli altoparlanti del circuito e avere accesso a informazioni dettagliate come le vie di accesso al Circuito, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di partecipare al Gran Premio”, ha reso noto Gonzalo Gobert, direttore generale del circuito Ricardo Tormo. Inoltre i tifosi che arriveranno a Cheste avranno la possibilità di usufruire di uno sconto del 30% sul biglietto del prossimo anno. “È la più grande promozione che abbiamo fatto durante l’anno per premiare la fedeltà dei fan”, ha concluso Gobert.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori