CONDIVIDI
Team Tech3 (Getty Images)

La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Il Team Tech3, infatti, attraverso un comunicato ufficiale sul proprio sito ha fatto sapere che il 2018 sarà l’ultimo anno di partnership con Yamaha. La collaborazione si rompe dopo ben 20 anni di successi.

La rottura era già nell’aria da mesi, ma oggi è arrivata la definitiva conferma. Il Team Tech3 ha fatto sapere che presto farà sapere i suoi piani per il 2019. La squadra francese, infatti, non saluterà la MotoGP e la Moto2, ma semplicemente si ripresenterà ai nastri di partenza con un nuovo produttore.

Per Yamaha c’è lo SKY VR46?

Per ora non si conoscono ancora i piani del Team Tech3, ma tra i possibili costruttori che potrebbero voler scommettere sui francesi ci sono naturalmente: Aprilia, Suzuki e KTM. Proprio gli austriaci sembrano forse quelli economicamente più pronti per poter mettere su un team satellite.

Per quanto concerne, invece, la Yamaha le possibilità sono molteplici, ma la possibilità che si fa più spazio in queste ore è quella di vedere il Team SKY VR46 in MotoGP proprio con Yamaha dal 2019.

Come vi avevamo anticipato qualche giorno fa, inoltre, questo divorzio non fa altro che offrire una plausibile spiegazione alla volontà Yamaha di non offrire una moto ufficiale a Zarco. Sarebbe, infatti, stato deleterio per il marchio dare ad una squadra che l’anno prossimo migrare ad un altro costruttore del materiale di ultima generazione da provare.

Il Team Tech3 in questi anni ha portato a casa tantissimi podi e soprattutto ha fornito a Yamaha una buona palestra per allevare alcuni promettenti giovani piloti che poi sono passati alla casa madre.

Antonio Russo