CONDIVIDI
Troy Bayliss e il figlio (Getty Images)

Troy Bayliss ha scritto la storia recente del motociclismo. Nel Motomondiale ha portato al battesimo la Ducati in MotoGP e nel complesso ha totalizzato 5 podi e 1 successo. Inoltre sino alla vittoria di Valentino Rossi ad Assen nel 2017 è stato per più di un decennio il rider più vecchio capace di vincere un GP in MotoGP.

I suoi risultati più clamorosi però Troy Bayliss li ha raccolti in Superbike dove ha vinto 3 titoli mondiali accumulando: 52 successi, 94 podi e 26 pole. Numeri da urlo che lo hanno reso una vera e propria leggenda. Ora però a quasi 49 anni suonati ha deciso di ritornare alle gare nell’Australian Superbike Series (ASBK).

Bayliss si prepara al meglio al ritorno

Come riportato in un’intervista di “mcnews.com.au” Troy Bayliss parlando di suo figlio ha dichiarato: “Mi dice continuamente che mi devo impegnare di più ora perché sembro una vecchio scoreggia. Forse lo dice solo perché così non gli sono più tanto addosso e può fare quello che vuole”.

L’australiano ha poi proseguito: “Vivo come un monaco, niente più birra. Non appena sono a casa faccio yoga. Faccio tutto questo per cercare di guidare al meglio la moto”. Il figlio di Troy Bayliss, Oliver è un promettente, giovane pilota dell’ASBK, categoria Australian Supersport 300.

Per come si stanno mettendo recentemente le cose il giovane potrebbe ritrovarsi contro proprio suo padre fra qualche anno se quest’ultimo deciderà di continuare a correre e lì si che ci sarà da divertirsi.

Antonio Russo