CONDIVIDI

MotoGP Thailandia, la guerra della birra prima del Gran Premio

I due grandi birrifici tailandesi Chang e Shinga hanno combattuto una feroce discussione sulla pubblicità in pista prima del Gran Premio MotoGP in Tailandia. I birrifici Chang e Shinga si sono ferocemente beccati di fronte al GP della Thailandia. La marca di birra di proprietà statale Chang ha ottenuto i diritti di denominazione per il circuito di Buriram nel 2014, l’anno prima del primo acquisto della Coppa del Mondo Superbike sul circuito thailandese.

La marca di birra concorrente Singha, un prodotto della Thai Boon Rawd Brewery, voleva avere i diritti di denominazione per la pista del GP. Così i nomi delle due birrerie e dei leader di mercato nel mercato locale della birra furono estratti a sorte dal destino. Chang ha vinto l’accordo. Ma Singha, con una produzione annua di 1500 milioni di litri di birra, non ha voluto arrendersi e ha sancito un accordo mondiale MotoGP con Dorna come fornitore di birra per tutti i Grand Prix in tutto il mondo.

Chang contro Singha, risolve la Dorna

Come riferito da Speedweek.com quando la Thailandia negoziò con la Dorna il Gran prix del 2018, la disputa sulla birra divampò di nuovo. La Dorna voleva far uscire Chang dal gioco, solo a Singha era permesso vendere e promuovere la birra al Grand Prix. Fuori dalla pista campeggia la scritta Chang International Circuit, il ministro dello sport della Thailandia è volato nel 2017 appositamente al GP del Mugello per negoziare con il boss Dorna Carmelo Ezpeleta un compromesso. Fu allora deciso che Singha si sarebbe piazzata sopra l’iscrizione Chang International Circuit sul ponte. Ma gli operatori del circuito volevano essere al top.

Per non compromettere il Grand Prix sull’importante mercato del sud-est asiatico, tanto più che i piani del GP in Indonesia sono ancora molto vaghi, la Dorna ha finalmente concesso al birrificio Chang un diritto di priorità. Honda e Yamaha hanno anche gareggiato per gli spot pubblicitari al GP della Tailandia, riguardando il ruolo di co-sponsor dell’evento MotoGP. Qui Yamaha ha prevalso nella lotteria. Ma Honda ha vinto la gara con Marc Márquez.

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori