CONDIVIDI
Franco Morbidelli
Getty Images

Test Sepang MotoGP, Franco Morbidelli: “Migliorati grip e feeling con gomme usate”

I piloti del team Yamaha Sepang Racing Team continuano il loro programma di lavoro e finiscono entrambi nei primi quindici, con il duo Fabio Quartararo al 14° e Franco Morbidelli al 15°.

Il caldo intenso ha di nuovo reso la vita difficile ai team MotoGP con i 60°C di temperature dell’asfalto. Franco Morbidelli e il rookie Fabio Quartararo hanno continuato a lavorare insieme ai loro rispettivi ingegneri per l’allestimento delle loro nuove Yamaha YZR-M1. Con tempi sul giro molto ravvicinati, Fabio Quartararo ha chiuso la giornata in quattordicesima posizione, precedendo di 0,043 secondi il compagno di squadra Franco Morbidelli.

Per tutte le news sui Test MotoGP a Sepang LEGGI QUI

Il pilota francese PETRONAS Yamaha SRT è stato il primo a scendere in pista, approfittando delle condizioni più fresche del mattino per impostare tre giri veloci consecutivi e migliorare il suo miglior tempo di ieri. Quartararo è stato anche in grado di lavorare sull’assetto elettronico e sulle sospensioni anteriori mentre sembrava migliorare in frenata. Fabio ha concluso la giornata in quattordicesima posizione, con un miglior tempo di 2’00.108 fissato al suo undicesimo giro di 58.

MotoGP, Franco Morbidelli migliora in frenata

Franco Morbidelli ha avuto la sfortuna di schiantarsi alla curva 1 dopo essere uscito dalla pitlane durante la prima ora della giornata, perdendo le condizioni per effettuare subito un time attack con temperature più fresche. Nonostante la battuta d’arresto, l’allievo della VR46 Riders Academy ha continuato a fare progressi ed è riuscito a migliorare il suo miglior tempo di ieri, facendo segnare un 2’00.151 al 56° di 58 giri. Morbidelli ha anche lavorato con la sua squadra in frenata ed è stato soddisfatto dei notevoli miglioramenti apportati in questo settore.

“Oggi ci siamo concentrati sul miglioramento del grip e sul tentativo di impostare un buon passo con le gomme usate. Sono soddisfatto del lavoro svolto e dei progressi che abbiamo compiuto su entrambe le mescole – ha spiegato l’ex campione di Moto2 -. E’ stato un peccato schiantarsi così presto perché abbiamo perso la parte più bella della giornata e la possibilità di fare un buon attacco. In generale, abbiamo migliorato le sensazioni di ieri, quindi sono felice. Stiamo mostrando una buona forma nel test ma abbiamo ancora molto lavoro da fare. Domani continueremo a lavorare, cercheremo di migliorare le nostre prestazioni e fare più progressi in generale. Continueremo a spingere al massimo”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori