CONDIVIDI
Herve Poncharal e Johann Zarco (©Getty Images)

La stagione 2017 ha portato alla ribalta il team Tech3 di Herve Poncharal, con tre podi di Johann Zarco, miglior rookie 2017, e uno di Jonas Folger. Ma nei prossimi anni Valentino Rossi potrebbe decidere di formare una sua squadra in orbita Yamaha, costringendo Tech3 a guardare altrove, forse a KTM.

Dopo oltre 20 anni insieme il rapporto tra la casa di Iwata e il team satellite potrebbe interrompersi. Subito dopo i test di Sepang Poncharal si siederà a tavolino con i vertici Yamaha per i primi colloqui. KTM sembra essere la via d’uscita preferenziale… “L’ho già detto diverse volte: ho molto rispetto per il signor Pierer. Amo gli imprenditori, gli imprenditori con le visioni. Mi toglierò il cappello davanti a persone come il signor Mateschitz e il signor Pierer”, ha detto il boss di Tech3 a Speedweek.com. “Quello che KTM ha mostrato in pista nel 2017 è stato grandioso. Per ora tocca alla Yamaha decidere cosa vogliono fare”.

In ottica 2019 Yamaha dovrebbe proseguire con Tech3, ma a medio-lungo termine sembra che Valentino Rossi abbia serie intenzioni di creare un team. Inoltre nel box satellite regna un certo malumore per non vedersi assegnata una moto ufficiale al pari di Ducati con Petrucci e di Honda con Crutchlow. “Ascolterò quello che possono offrire e come vogliono vedere il nuovo accordo con noi”, ha proseguito Herve Poncharal. “Se siamo soddisfatti dell’offerta, firmeremo. Se non siamo felici, continueremo a negoziare e ad aprire gli occhi e le orecchie per scoprire cos’altro sta succedendo nel mondo”.

A far propendere per l’ipotesi KTM-Tech3 c’è anche il fatto che nelle scorse settimane Stefan Pierer abbia apertamente confessato di volere dalla sua parte Zarco. Poncharal frena sulle questioni di mercato… “Sì, ma non sono proprietario di Johann Zarco. Il suo contratto con me scade dopo la stagione 2018. Al momento non so cosa posso offrire a Johann Zarco per il 2018. Mi piacerebbe continuare con Yamaha. Ma tutto è possibile”.