CONDIVIDI
Imola Superbike
Imola Superbike (foto WorldSBK.com)

Il campionato mondiale Superbike continuerà a correre presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola fino al 2020. Ieri è stato dato l’annuncio ufficiale, con la Dorna che ha comunicato l’accordo raggiunto.

E’ dal 2001 che la SBK corre sullo storico circuito italiano, con l’eccezione del biennio 2007-2008. Si tratta di uno degli appuntamenti più popolari del calendario del campionato, vista la storia e il fascino che racchiude. E’ stato sicuramente positivo trovare un’intesa per prolungare il contratto e garantire la presenza di Imola fino al 2020. Proprio presso l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari si correrà la prossima tappa del mondiale Superbike. Dopo i gran premi svolti ad Aragon ed Assen, l’11-13 maggio il campionato andrà di scena ad Imola. Un weekend molto atteso, dato che la battaglia per il titolo sta entrando nel vivo.

Superbike a Imola fino al 2020: i commenti

Uberto Selvatico Estense, presidente del C.d.A. di Formula Imola, ha commentato così il rinnovo di contratto che consentirà al circuito emiliano di essere ancora nel calendario Superbike: “Il WorldSBK è l’evento di punta del calendario di Imola dal 2009. È una gara piena di pura passione, che è nata vicino al fiume Santerno ed appartiene al nostro patrimonio. Siamo orgogliosi di essere considerati da Dorna come uno dei migliori e più affidabili partner per continuare questa fantastica avventura. Il nostro obiettivo è quello di aumentare la nostra consapevolezza nel cuore degli appassionati del motorsport, per attrarre più persone ogni anno all’autodromo di Imola.”

Daniel Carrera, Direttore Esecutivo WorldSBK, si è espresso con grande soddisfazione in merito all’accordo raggiunto in questi giorni: “L’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola è un circuito che è parte della storia del WorldSBK ed è uno degli eventi più attesi del calendario. Ritornare in questo iconico circuito fino al 2020 è una notizia fantastica per la categoria, visitiamo un circuito che migliora in continuazione la propria struttura per ospitare il paddock.”

Stefano Pacchioli, Direttore Operativo e Finanziario, ha anch’egli speso parole molto positive dopo il comunicato ufficiale emesso per annunciare la continuazione della presenza di Imola nel campionato SBK: “L’estensione dell’accordo con l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola conferma l’importanza del mercato italiano per il WorldSBK e per il paese stesso. Siamo sicuri che il round italiano PATA regalerà ad appassionati, sponsor e media un evento pieno di patrimonio di puro motorsport”.

L’Italia continuerà ad avere Imola come tappa nel calendario Superbike fino al 2020. Attualmente in programma c’è pure Misano Adriatico, dove si correrà a settembre. La regione Emilia-Romagna è luogo dove si respira passione per i motori e dunque certi eventi richiamano sempre un buon numero di tifosi.

 

Matteo Bellan