CONDIVIDI
Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team)

E’ appena conclusa Gara 1 del campionato mondiale Superbike 2018 ad Assen. Era una manche molto attesa quella odierna in Olanda, con tanti possibili protagonisti per vittoria e podio.

A trionfare è stato Jonathan Rea, bravissimo a gestire la situazione e ad allungare in testa alla classifica SBK. Dietro di lui l’ottimo Michael van der Mark, che con la Yamaha ha fatto una buona corsa e va a podio di fronte al suo pubblico. Terza piazza per Chaz Davies, primo dei piloti Ducati, che si è difeso bene dagli attacchi di Tom Sykes nel finale. Più staccati Xavi Fores e Marco Melandri con le loro Panigale R, quinta e sesta rispettivamente. Buon settimo posto per Loris Baz su BWM. Leandro Mercado, Jordi Torres e Toprak Razgatlioglu. Gli altri italiani in gara erano Davide Giuliano (tredicesimo su Aprilia), Lorenzo Savadori (quindicesimo su Aprilia) e Michael Rinaldi (caduto con la sua Ducati)

Superbike Assen 2018: il racconto di Gara 1

-21 – In partenza è Fores a scattare meglio, ma poi Rea si mette davanti e anche Lowes passa lo spagnolo. Quarto Van der Mark, seguito da Melandri e Sykes. Settimo Davies. Savadori, partito quarto, è nono.

-20 – Rea stava cercando la fuga, però Lowes lo ha presto ripreso. Van der Mark è vicinissimo a Fores. Davies supera Sykes ed è sesto.

-19 – Van der Mark supera Fores, è terzo. Anche Melandri insidia lo spagnolo e vicino ha Davies. Van der Mark passa pure Lowes e cerca di prendere Rea.

-18 – Davies infila Melandri ed è quinto. Rea in testa ha qualche decimo di margine sugli inseguitori, tutti molto vicini tra loro fino a Sykes (settimo). Ottava piazza per Razgatloglu, poi Baz e Mercado a completare la top 10. Savadori undicesimo, Giugliano quindicesimo.

-16 – Van der Mark si è avvicinato a Rea. Lowes è poco dietro di lui, seguito dalle tre Ducati. Cade Rinaldi alla curva sette, peccato.

-15 – Rea tiene un buon ritmo e Van der Mark non riesce ad attaccare. Lowe segue il compagno, poi coppia Fores-Davies e qualche decimo dietro Melandri inseguito da Sykes.

-14 – Van der Mark minaccioso su Rea, che tuttavia si difende senza affanno. Davies ha infilato Fores ed è quarto. All’ultima chicane Van der Mark supera finalmente Rea ed è in testa, pubblico olandese esultante.

-13 – Davies salta anche Lowes ed è terzo. Pure Fores supera l’inglese della Yamaha, è quarto. Melandri e Sykes possono fare altrettanto a breve.

-12 – Melandri si mette davanti a Lowes. Van der Mark viene passato da Rea all’ultima chicane. Bel duello tra loro.

-11 – Coppia Rea-Van der Mark seguita a pochi decimi da Davies. A poco meno di un secondo dal gallese c’è Fores, con Melandri e Sykes un po’ più staccati. Lowes finito al settimo posto. E intanto Davies passa Van der Mark, è secondo.

-10 – Van der Mark si rimette Davies dietro. Quartetto Rea-Van der Mark-Davies-Fores davanti. E Chaz ripassa il pilota Yamaha. Sykes ha saltato Melandri, i due sono più staccati. Lowes ha perso tantissimo ed è settimo. Top 10 completata da Razgatloglu, Baz e Mercado. Undicesimo Savadori.

-9 – Davies minaccioso su Rea, che si difende bene. Van der Mark è lì vicino e anche Fores. Sykes a pochi decimi dallo spagnolo, mentre Melandri ha perso contatto.

-7 – Cade Savadori, era in lotta per il settimo posto. Un vero peccato.

-6 – Il terzetto Rea-Davies-Van der Mark ha allungato un po’. Sykes supera Fores, è quarto. Melandri sesto a 4 secondi. Baz, Mercato, Razgatlioglu e Torres completano la top 10. Lowes undicesimo.

-5 – Van der Mark passa Davies, è secondo e vuole andare ad attaccare Rea. Sykes si avvicina al terzetto, Fores si stacca.

-4 – Sykes attaccato a Davies, si giocherà il podio. Rea ha messo 2-3 decimi tra sé e Van der Mark.

-3 – Sykes minaccioso su Davies, è il più veloce davanti. Van der Mark non è abbastanza attaccato a Rea, che riesce a difendersi.

-2 – Rea ha allungato un po’ su Van der Mark, sei decimi tra loro. Davies cerca di difendersi da Sykes, molto aggressivo.

-1 – Rea ha preso margine sufficiente e vince! Van der Mark secondo, davanti a Davies e Sykes! Fores quinto, precede Melandri e Baz.

Matteo Bellan