CONDIVIDI
Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing Team)

E’ terminata Gara 1 Superbike del Gran Premio di Aragon 2018. A partire dalla pole position era Marco Melandri, che nella Superpole 2 aveva preceduto di pochissimo le Kawasaki di Jonathan Rea e Tom Sykes. In Spagna clima abbastanza fresco, con il cielo nuvoloso.

A vincere questa prima manche è stato Rea, che sul traguardo ha preceduto tre Ducati. La prima Panigale R è quella di Chaz Davies, che vince un bellissimo duello con Xavi Fores. Quarta posizione per Melandri. Quinta piazza per Michael van der Mark, che precede Tom Sykes e Alex Lowes. Ottimo ottavo posto per l’esordiente Michael Rinaldi. Toprak Razgatlioglu e Roman Ramos completano la top 10.

Superbike Aragon 2018, il racconto di Gara 1

-18 – Melandri alla prima curva tiene la testa, ma poi Rea e Lowes lo passano. Anche Sykes si mette davanti al pilota Ducati. Davies ha recuperato ed è subito dietro al ravennate, che poi viene infilato dal gallese. Seguono Fores, Camier e Van der Mark. Savadori e Torres completano la top 10.

-17 – Rea prova lo strappo, ma Lowes tiene botta. Davies attacca Sykes, mentre Melandri è qualche decimo dietro e forse con qualche problema. Davies passa Sykes all’ultima curva.

-16 – Van der Mark passa Fores e va all’inseguimento di Melandri. Rinaldi scivolato in sedicesima posizione, mentre Giugliano è diciottesimo. Incidente che coinvolge Torres, Camier e Savadori che si ritirano.

-15 – Bandiera rossa, non c’erano le condizioni per continuare visto che il luogo dell’incidente era delicato. Camier rimasto a terra, viene soccorso, mentre Torres e Savadori sono in piedi sulle loro gambe. Gli altri rientrano ai box, poi ci sarà la ripartenza di Gara 1.

RIPARTENZA GARA 1 SUPERBIKE, ARAGON GP

-17 – Rea si porta subito in testa e anche Lowes scavalca Melandri, insidiato da Sykes. Lì ci sono anche Fores e Davies, le cui Ducati sono seguite dall’altra Yamaha di Van der Mark.

-16 – Fores passa Sykes e va all’inseguimento di Melandri. Rea sbaglia e viene superato da Lowes. Quartetto abbastanza compatto Lowes-Rea-Melandri-Fores. Sykes vicinissimo, con Davies in arrivo. Poi la coppia Van der Mark-Rinaldi.

-15 – Davies passa Sykes ed è quinto.

-14 – Rea risupera Lowes, che ha Melandri e Fores vicinissimi. Pure Davies è lì attaccato. Sykes, sesto, rischia di staccarsi. Melandri poi si porta al secondo posto, passando Lowes. Il rider Yahama viene superato anche da Fores.

-13 – Davies si mette Lowes dietro è quarto. Tre Ducati dietro alla Kawasaki di Rea. Il pilota Yamaha ha dietro Van der Mark, Sykes e Rinaldi. Anche Rinaldi supera Sykes.

-12  Terzetto Rea-Melandri-Fores davanti. A un secondo da loro c’è Davies, che a sua volta ha un identico gap sul quartetto composto da Van der Mark, Lowes, Rinaldi e Sykes.

-11 – Rinaldi si mette davanti a Lowes, l’esordiente è ora sesto. Il terzetto Rea-Melandri-Fores sempre in testa, con Davies che non si è ancora avvicinato abbastanza. Il gallese mantiene un secondo su Van der Mark e Rinaldi. Lowes e Sykes più staccati. Baz e Razgatlioglu in top 10. Savadori dodicesimo, Giugliano sedicesimo.

-10 – Fores supera Melandri in seconda posizione.

-9 – Fores alla prima staccata sorpassa anche Rea, inseguito da un Melandri agguerrito.

-8 – Davies si sta avvicinando al terzetto in vetta, sotto il secondo il ritardo. Rea prova a infilare Fores, che non molla il primo posto.

-7 – Le posizioni non cambiano tra i primi otto: Fores, Rea, Melandri, Davies, Van der Mark, Rinaldi, Lowes, Sykes. Ramos e Razgatlioglu completano la top 10, sono in bagarre con altri piloti.

-6 – Rea prova ad avere la meglio su Fores e nell’ultimo settore passa lo spagnolo. Davies intanto ha preso Melandri.

-5 – Rea ha preso del margine sulle tre Ducati, tutte vicinissime. Intanto Rinaldi è scivolato all’ottavo posto, passato da Lowes e da Sykes.

-4 – Grande battaglia Fores-Melandri, con Davies che è lì. Rea se ne avvantaggia per scappare.

-3 – Sykes si avvicina a Lowes, prevista battaglia per il sesto posto. Intanto Davies supera Melandri, che però risponde e si rimette davanti.

-2 – Bellissimo vedere le tre Ducati vicinissime. Davies passa Melandri, il quale nuovamente risponde ma poi il ravennate va lungo e il gallese ha campo libero.

-1 – Davies vince il duello con Fores ed è secondo per pochi millesimi sul traguardo! Gara 1 va a Rea! Mentre Melandri si deve accontentare del quarto posto.

Superbike Aragon 2018, Gara 1: ordine di arrivo

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR 17 laps

2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R +1.450s

3. Xavi Fores ESP Barni Ducati Panigale R +1.473s

4. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +6.108s

5. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 +8.932s

6. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR +9.450s

7. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +9.985s

8. Michael Ruben Rinaldi ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R +19.303s

9. Toprak Razgatlioglu TUR Puccetti Kawasaki ZX-10RR +26.081s

10. Roman Ramos ESP Team GoEleven Kawasaki ZX-10RR +26.325s

11. Loris Baz FRA Althea BMW S1000RR +26.571s

12. Jake Gagne USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 +26.858s

13. David Giugliano ITA Milwaukee Aprilia RSV4 +27.219s

14. Yonny Hernandez COL Team Pedercini Kawasaki ZX-10RR +28.340s

15. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 +28.400s

16. PJ Jacobsen USA TripleM Honda CBR1000RR SP2 +30.799s

17. Ondrej Jezek CZE Guandalini Yamaha YZF-R1 +58.926s

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori