CONDIVIDI
Eugene Laverty Superbike
Eugene Laverty (©Getty Images)

Brutta notizia per il team Milwaukee Aprilia e per Eugene Laverty. Il pilota nord-irlandese è costretto a saltare i prossimi tre gran premi del campionato mondiale Superbike 2018.

Il motivo sarebbe legato alla frattura del bacino accusata in Gara 2 del GP di Thailandia corso a Buriram nell’ultimo weekend. Un terribile incidente che ha visto il pilota essere anche investito da Jordi Torres, rider della MV Agusta. L’epilogo avrebbe potuto anche essere peggiore e più di qualcuno ha ricordato quanto avvenne a Marco Simoncelli a Sepang nel 2011. Laverty è stato trasportato subito all’ospedale di Buriram e successivamente a quello di Bangkok. E’ stata diagnosticata la frattura del bacino in due punti. Tuttavia, l’intervento chirurgico non è stato reso necessario. Ci son state solo piccole operazioni sulle lesioni interne subite nell’incidente.

Superbike, Milwaukee Aprilia perde Laverty per 3 GP

Il pilota del team Milwaukee Aprilia dovrà saltare gli appuntamenti di Aragon, Assen e Imola. Rientrerà a Donington Park, a fine maggio, nel suo gran premio di casa. Il rider britannico è ancora in Thailandia. Viene monitorato in ospedale. Dovrà stare a riposo senza fare troppi sforzi. Poi, appena potrà, lavorerà per migliorare la sua condizione fisica.

Laverty ha così commentato questa difficile situazione: “Sono ovviamente molto deluso dal fatto che sarò costretto a perdere alcune gare così presto nella stagione, ma mi considero fortunato che le mie ferite non siano peggiori. La paura iniziale di essere a terra e non riuscire a muovere le gambe era qualcosa che non avevo mai provato prima. Sono molto fortunato ad avere un gruppo fantastico di persone intorno a me. Da mia moglie Pippa, mio ​​fratello John che ha reagito in modo fantastico durante le ore chiave dopo l’incidente, e l’intera squadra Milwaukee Aprilia che si è unita a me in ospedale per assicurarsi che io fossi in buone mani. A causa delle mie ferite interne sarò limitato nel primo mese di recupero, ma in seguito spingerò forte per assicurarmi che il mio bacino guarisca e sto mirando a tornare in sella alla mia casa di Donington Park”.

Eugene è chiaramente dispiaciuto di quanto successo. L’incidente lo terrà fuori per tre GP e comunque al rientro a Donington è possibile che non sia ancora al 100%. Tuttavia, le cose avrebbero anche potuto andare peggio. E il nord-irlandese sa che sotto alcuni aspetti è stato fortunato. Come da lui spiegato, la sensazione di non poter muovere le gambe è stata terribile. Per fortuna non c’è stata alcuna tragedia e il pilota potrà tornare sulla sua Aprilia tra un po’ di tempo.

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori