CONDIVIDI
lucio pedercini racing team jordi torres superbike sbk
Jordi Torres col team Pedercini Racing (foto Facebook)

Superbike | Torres per la prima volta sulla Kawasaki del team Pedercini.

Ad Almeria nei due giorni di test non c’era solamente il team BMW. C’era anche quello gestito da Lucio Pedercini, che ha visto esordire Jordi Torres sulla Kawasaki Ninja ZX-10RR.

Quelle di lunedì e martedì sono state due giornate importanti per il pilota spagnolo e per la squadra Pedercini Racing. Il pilota spagnolo, reduce da una stagione iniziata in Superbike con MV Agusta e conclusa in MotoGP con Avintia Ducati, ha avuto modo di conoscere il team e la nuova moto. Ha messo insieme un buon numero di giri, cosa fondamentale in questi test per capire fin da subito la direzione da prendere al fine di migliorare in futuro.

Superbike, Torres contento del test sulla Kawasaki del team Pedercini

Il sito ufficiale WorldSBK.com ha ripreso le parole di Torres al termine dei due giorni ad Almeria. Il rider iberico è contento del lavoro svolto: “Il bilancio complessivo di questo test è positivo. La moto ha un grande potenziale e ho avuto buone sensazioni. Permette di fare molte cose. È facile da tenere dritta, l’anteriore è stabile e si può capire facilmente cosa avviene al posteriore. Ora abbiamo sol bisogno di concentrarci su cosa dobbiamo migliorare per essere più competitivi. Ad esempio curvare la moto in maniera abbastanza veloce per poter guadagnare metri in uscita di curva”.

All’interno della squadra Pedercini Racing sembrano esserci le idee chiare su come migliorare la Kawasaki Ninja ZX-10RR. Il team manager Giordano Mozzi ha confermato le buone impressioni avute dal pilota: “Questi due giorni sono stati molto importanti ed utili, specialmente per Jordi, che ha potuto iniziare ad adattarsi alla nuova moto ed al contesto. Non abbiamo ancora provato gli aggiornamenti del 2019, ma grazie al feedback del pilota sappiamo quali sono le sue richieste base. La prossima stagione sarà molto interessante e stiamo lavorando sodo per essere pronti e competitivi già dal primo Round a Phillip Island”. Prima del GP d’esordio in Australia, ci saranno altre sei giornate di test tra Jerez (23-24 gennaio), Portimao (27-28 gennaio) e proprio Phillip Island (18-19 febbraio).

E non potevano mancare le dichiarazioni di Lucio Pedercini, proprietario della struttura italiana che da tanti anni è presente nel campionato mondiale Superbike. Ecco le sue considerazioni finali: “Ottimo test nel quale abbiamo subito iniziato a seguire le indicazioni che il pilota ci ha fornito. Jordi ci ha dato utili indicazioni per preparare la moto per il prossimo test che faremo a Jerez. Per noi era importante sentire le sensazioni del pilota che si sono dimostrate molto positive. Sono particolarmente soddisfatto anche dall’atteggiamento di Jordi, aperto verso il team e credo che con lui faremo un grande lavoro ed otterremo degli ottimi risultati”.

 

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori