CONDIVIDI
Ryuichi Kiyonari
Ryuichi Kiyonari

Superbike, ufficiale: Honda con Camier e Kiyonari nel 2019

Anche la Honda ha deciso di svelare i propri piani per il campionato Superbike 2018. La casa di Tokio all’EICMa ha annunciato il proprio ritorno in forma ufficiale nella categoria mondiale delle derivate di serie.

HRC (Honda Racinc Corporation), dopo 16 anni in cui aveva lasciato tutto in mano a HME (Honda Motor Europe) e alla struttura olandese Ten Kate, torna ad impegnarsi in SBK. Questo progetto prevede la collaborazione con Moriwaki e con il team Althea Racing. Quest’ultima, di proprietà di Genesio Bevilacqua, ha grande esperienza nel WorldSBK e si occuperà della logistica.

Superbike, Honda ufficializza Kiyonari compagno di Camier

Oggi all’EICMa di Milano è stato ufficializzato che i piloti a salire sulla Fireblade CBR1000RR SP2 saranno Leon Camier e Ryuichi Kiyonari. Se il primo non sorprende, dato che la conferma era già stata annunciata tempo addietro, invece stupisce la decisione di riportare in Superbike il 36enne giapponese. Erano liberi rider come Marco Melandri (che potrebbe accasarsi nel team GRT Yamaha), Eugene Laverty, Xavi Fores, Loris Baz, Lorenzo Savadori e Jordi Torres. Invece Honda e Moriwaki hanno deciso di puntare sull’esperto connazionale, seppur non sia più veloce come un tempo. Una scelta che lascia dei dubbi, sperando che la pista li faccia scomparire.

Kiyonari nell’ultima stagione ha corso nell’All Japan Superbike, proprio con il team Honda Moriwaki. Tra il 2008 e il 2019 aveva corso nel WorldSBK sempre con la casa di Tokio: 53 gare, 6 podi e 3 vittorie. Un pilota capace di exploit interessanti, ma incostante. Tuttavia, bisogna ricordare che nel British Superbike (BSB) è stato capace di vincere tre titoli.

Bevilacqua vorrebbe affidare una terza moto ad Alessandro Delbianco, 21enne italiano che si è classificato settimo nel campionato Superstock 1000. Non è ancora chiaro se il patron di Althea riuscirà nel proprio intento. E non c’è certezza sul futuro di Ten Kate, che dopo i tanti anni con Honda in SBK adesso si ritrova senza futuro nella categoria. E’ stato ipotizzato un impegno nelle classi Supersport 300 e Supersport 600 sempre con il marchio di Tokio. Nei prossimi giorni bisognerebbe saperne di più.

Matteo Bellan

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori